Digitale terrestre, Lazio. Romani: ci saranno frequenze per tutti gli attuali operatori

La Federazione Radio Televisioni (FRT) riporta le tranquillizzanti parole del viceministro Paolo Romani tese evidentemente a sedare i timori degli operatori preoccupati delle voci che vorrebbero le risorse radioelettriche pianificate per il Lazio insufficienti per consentire alle emittenti esistenti di migrare ciascuna con un proprio mux (stimolando l’incubo di un utilizzo promiscuo dei multiplexer).