Impiego numerazioni LCN (logical channel number) in ambiente DVB-T

Consultmedia


Si

Tv locali e digitale terrestre, Campania: TCS Campania Sport potenzia il palinsesto in vista dello switch-off

Novità in casa TCS-TeleCapriSport. L’editore ha infatti predisposto un piano di potenziamento del palinsesto in maniera sia quantitativa che qualitativa, con l’obiettivo di rendere l’emittente monotematica di solo sport, che trasmette in Campania in analogico e digitale terrestre e in tutto il mondo in streaming, un punto di riferimento per l’informazione sportiva regionale, e non solo.

NEWSLINET.IT: Newsletter n. 520 del 23/09/2009

NewsLine logo newsletter topright
Tutto ha avuto inizio con la Delibera N 294/09/CONS dell’Agcom, recante il “Piano di assegnazione delle frequenze per il servizio di radiodiffusione televisiva in tecnica digitale nell’area tecnica del Piemonte occidentale, corrispondente alle province di Torino e Cuneo”.

L’articolo 2 (“Criteri per il rilascio dei diritti di uso delle frequenze”) al comma 2 lettera a) statuiva che “l’assegnazione dei diritti di uso delle frequenze garantisce un uso pluralistico, efficiente e razionale delle risorse trasmissive tenendo conto delle aree di servizio relative agli impianti legittimamente (…)

 
Nella giornata di ieri, martedì 22 settembre, si sono concluse le operazioni di switch off per la Valle d’Aosta. In tutta la regione si è svolta, infatti, la transizione dal sistema televisivo analogico al digitale terrestre.

 
Dunque, come abbiamo scritto, questo è il momento più subdolo della crisi. Formalmente il peggio è passato: siamo in ripresa. Lenta, ma ripresa. Sul piano sostanziale le voci sono però dissonanti.

Sostanzialmente sulla base delle stesse motivazioni esposte nell’articolo della scorsa settimana di questo periodico, la Federazione Radio Televisione ha preso posizione sulla disattenzione delle istituzioni verso la radio digitale, palesemente sacrificata agli interessi del DVB-T.

Il Tribunale amministrativo federale ha respinto un ricorso di Radio Energy, confermando la decisione del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia, e delle comunicazioni (DATEC) relativa alle concessioni radiofoniche OUC per la zona di Zurigo-Glarona.

Fare il paragone con l’Italia è troppo difficile. Soprattutto in questo periodo in cui i rapporti tra editoria e politica sono tesi come non mai. Gli Stati Uniti sembrano infatti appartenere ad un altro pianeta, almeno se visti dal nostro Paese.

Sky risponde alle indiscrezioni dei giorni scorsi a riguardo di presunte trattative per lo sbarco sul digitale terrestre con player nazionali. E lo fa negando qualsiasi interesse per la televisione terrena ed anzi precisando che il proprio core-business è sì la tv digitale, ma satellitare.

Per tutti i proprietari di un Sony Reader funziona così: l’internauta scarica dal web l’eBook Library Software, attraverso il quale, previa la registrazione di un account, è possibile gestire i propri e-book.

A due giorni dal DTT-Day, la Regione Piemonte si sveglia dal proprio torpore e con uno scarno avviso pubblicato sul proprio sito, informa la popolazione dell’area tecnica 1 (Cuneo e Torino) della prossima migrazione tecnologica verso il digitale televisivo terrestre.

Contro teppismo e atti vandalici nelle scuole le telecamere possono rappresentare uno strumento di prevenzione e deterrenza, ma vanno rispettate precise condizioni a tutela di ragazzi, docenti e personale scolastico. Le telecamere devono riprendere esclusivamente le mura esterne e funzionare solo negli orari di chiusura degli istituti.

È illecito monitorare in modo sistematico e continuativo la navigazione in Internet dei lavoratori. Il principio è stato ribadito dal Garante privacy che ha vietato ad una società il trattamento dei dati personali di un dipendente e ha segnalato il caso all’autorità giudiziaria.

Nel mondo islamico si è concluso appena tre giorni fa il mese del Ramadan, durante il quale la sharia, la legge islamica, vieta di consumare pasti e di bere, dall’alba al tramonto. Il giorno di chiusura di questo periodo di “penitenza” viene festeggiato in tutte le comunità musulmane con riunioni, banchetti e, ovviamente, mangiate colossali.

Il 16 settembre 2009 la Polizia delle Comunicazioni e You Tube, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, hanno presentato il progetto educativo "Non perdere la bussola", per sensibilizzare i giovani tra i 13 e i 18 anni sui temi della sicurezza in Rete e dell’uso responsabile delle community online.

Si estende la possibilità delle pubbliche amministrazioni di mandare in pensione i propri dipendenti: i 40 anni di anzianità per far scattare il recesso unilaterale sono conteggiati sui contributi e non più sul servizio effettivo.

Dal 15 settembre 2009 al 15 aprile 2010 è possibile mettersi in regola con le norme tributarie facendo rientrare in Italia capitali irregolarmente detenuti all’estero. L’imposta straordinaria da versare per mettersi in regola è prevista dall’art.13 bis del decreto anticrisi – varato dal governo lo scorso primo luglio.

A sette giorni esatti dall’avvio dello switch off in Valle d’Aosta, mancano solo 14 Comuni per completare il passaggio al DT. Con domani termineranno infatti i lavori sui 120 impianti localizzati ad Arnad, Ayas, Bard, Brusson, Challand-Saint-Victor, Champdepraz, Champorcher, Donnas, Emarèse, Hône, Perloz, Pontboset, Pont-Saint-Martin e Verrès.

L’Italia è con la Spagna il Paese europeo dove più forte è stato il crollo degli investimenti pubblicitari con un calo del 17-18% nel primo semestre dell’anno.

On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato

Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico).
 

Arnad, Ayas, Bard, Brusson, Challand-Saint-Victor, Champdepraz, Champorcher, Donnas, Emarèse, Hône, Perloz, Pontboset, Pont-Saint-Martin e Verrès sono coinvolti oggi e domani nel passaggio alla Televisione Digitale terrestre.

Nuovo intervento dell’Autorità a favore degli utenti di telefonia fissa. Il Consiglio dell’Autorità presieduto da Corrado Calabrò, ha infatti deciso di reintrodurre, a partire dal 1° gennaio 2010, l’attivazione, nella telefonia fissa, del blocco permanente gratuito e automatico delle chiamate alle numerazioni costose e a sovrapprezzo.

Occorre rivedere l’estensione dell’ambito delle esclusive, le nuove modalità di accesso alla professione, la disciplina delle tariffe, delle incompatibilità e della pubblicità.

Le piu’ famose produzioni radiofoniche e televisive realizzate dalla Rai a Torino, citta’ in cui la radiotelevisione pubblica è nata, sono le protagoniste della mostra fotografica "Radio e Tv in posa – 150 scatti a Torino".

L’assegnazione della proposta di legge a firma dei deputati Pecorella e Costa (PDL), che se approvata modificherebbe la legge 47 dell’ 8 febbraio 1948 (c.d. legge sulla stampa), ha suscitato le stizzite reazioni del mondo dell’editoria, digitale e non.

Che alla Regione Piemonte il digitale terrestre interessasse poco o niente si era già capito dalla totale disattenzione verso le lagnanze delle emittenti locali.

Oggi si conclude lo switch off nei Comuni di Fontainemore, Gaby, Gressoney-La-Trinité, Gressoney-Saint-Jean, Issime e Lillianes per un totale di 815 famiglie. Parzialmente interessati anche i Comuni di Perloz, Pont-Saint-Martin e Donnas.

Consultazione pubblica concernente ulteriori disposizioni in materia di blocco permanente di chiamata di cui all’allegato 1 della delibera n. 418/07/CONS.

"Il drastico piano di riduzione dell’organico deciso dalla proprietà di E’ tv-Rete 7 – che prevede il licenziamento di oltre la metà dei 67 giornalisti del gruppo e la cancellazione di tutti i contratti a termine dopo il periodo di mobilità – preoccupa fortemente l’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna".

Il digitale terrestre, che pian piano sta entrando nelle case degli italiani, ci riserverà delle sorprese (il consuntivo tra belle o brutte lo determineremo tra un bel po’). Alcune potrebbero venire dalle tv locali, o quantomeno da quelle (poche, invero) che pensano che sia il momento buono per effettuare investimenti, per svoltare insomma.

Sono i Comuni di Fontainemore, Gaby, Gressoney-La-Trinité, Gressoney-Saint-Jean, Issime e Lillianes a essere coinvolti nel passaggio alla Televisione Digitale. Parzialmente interessati anche i Comuni di Perloz, Pont-Saint-Martin e Donnas.

Il Congresso del deputati spagnolo ha approvato ieri la legge sul digitale terrestre a pagamento. La nuova legge permette ai canali nazionali che ne abbiano fatto richiesta (Net TV, La Sexta, Antena 3, Veo e Telecinco), di iniziare trasmissioni a pagamento su un canale tra quelli messi a loro disposizione sul digitale terrestre.

Nielsen rende noto che da gennaio a luglio del 2009 gli investimenti pubblicitari sono stati pari a 4.965 milioni con una flessione del -16,6% rispetto al corrispondente periodo del 2008. Nel confronto tra luglio 2009 e luglio 2008 la variazione è del -12,8%.

È stata siglata ieri a Roma la Convenzione tra l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) e la Fondazione Ugo Bordoni (Fub).

Anche i Comuni di Antey-Saint-André, Chamois, La Magdeleine, Torgnon e Valtournenche ricevono la TV digitale. I tecnici hanno lavorato oggi, anche ad altitudini molto elevate, per completare le azioni previste.

"La protezione dei dati personali e soprattutto delle banche dati e dei flussi informativi sarà essenziale nel sistema del federalismo fiscale ed è importante partire fin dall’inizio con il piede giusto perché è in gioco, insieme al buon funzionamento del sistema, il rispetto dei diritti fondamentali dei cittadini.

Il Working Party of Police and Justice (WPPJ), il Gruppo di esperti europei istituito nel 2007 dalle Autorità garanti per protezione dei dati personali con l’obiettivo di affrontare le problematiche connesse alla privacy dei cittadini europei nell’ambito dell’attività giudiziaria e di polizia, esprime le proprie preoccupazioni in relazione alla

L’Assemblea Nazionale francese ha approvato il 15 settembre scorso il nuovo testo della cosiddetta “legge Hadopi II”, che riguarda la lotta alla pirateria delle opere dell’ingegno presenti in Internet. Ne dà notizia, tra gli altri, il quotidiano “Le Monde”. Il testo dovrà ora essere approvato dal Senato.

"Non sono un cultore del re dell’horror (ammetto, è un po’ riduttivo come confinamento in un genere letterario che forse sta stretto a un grande autore) Stephen King. Ma forse rivelerò a qualcuno dei suoi fan un particolare curioso che io ignoravo completamente: insieme a sua moglie Tabitha, King controlla tre stazioni radio, a Bangor, nello stato del Maine.

La Forestale ha disattivato e sottoposto a sequestro giudiziale a Napoli sei ripetitori radiofonici e televisivi di emittenti locali e nazionali sulla collina dei Camaldoli.

New York – conferenza annuale “Communcopia” di Goldman Sachs. “Se la sai gestire bene l’informazione rimane redditizia. Guardi cosa stiamo facendo con il Wall Street Journal”.

La Provincia di Bologna manifesta "grande preoccupazione" per la crisi che ha investito il gruppo editoriale Spallanzani, che edita  il network tv locale E’ Tv-Rete7, le 3 edizioni del quotidiano ‘L’Informazione’ (Bologna, Modena e Reggio Emilia), alcune radio locali, con redazioni a Bologna, Modena, Reggio e presidi giornalistici a

Sono 1.065 gli abbonati TV che domani saranno coinvolti nel passaggio alla televisione digitale. Lo switch off proseguirà infatti nei Comuni di Antey-Saint-André, Chamois, La Magdeleine, Torgnon e Valtournenche.

Oramai tutto è concesso. Prima l’IVA, poi la migrazione di personaggi famosi dalle reti Mediaset alla piattaforma Sky, indi l’oscuramento dei programmi del Biscione sulla piattaforma di Murdoch.

“Il Servizio Pubblico, come dice la parola stessa, è al servizio di tutti i telespettatori, quali che siano le loro opinioni. Completezza e pluralismo dell’informazione ne sono i principi fondanti e non possono non essere il metodo di lavoro delle nostre redazioni.

Con la giornata di oggi il passaggio al digitale terrestre in Val d’Aosta raggiunge più di 34.000 abbonati TV su 42.000 circa. I Comuni coinvolti parzialmente in questo mercoledì sono quelli di Arnad, Challand-Saint-Victor, Champdepraz ed Emarèse, sui quali le operazioni di switch off termineranno martedì 22 settembre.

”Cosa ha fatto la Rai, all’indomani del passaggio dei canali della tv pubblica al digitale terrestre, per aiutare gli utenti e spiegare loro come orientarsi nella nuova televisione?

Send Mail 2a1 - Verifiche ed ispezioni c/o emittenti radiotelevisive - osservazioni a riguardo della tenuta del registro programmi

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL