Audiradio, 4° bimestre 2009: analisi critica dei dati nazionali

Terminata la stagione estiva, sono arrivati gli attesi dati Audiradio relativi alla stagione più calda, e rilevati nel periodo compreso tra il 13 giugno ed il 31 luglio 2009.

Nel giorno medio ieri, sono state poche le modifiche al posizionamento in classifica delle emittenti nazionali, ma sensibili sono le variazioni in termini di numeri di ascolto. La prima la troviamo al vertice: pur mantenendo il primato, Radio 1 scende per la prima volta sotto la soglia dei 6 milioni, totalizzando 5.994.000 contatti. La distanza da RTL 102.5 si assottiglia, grazie anche all’impennata di quest’ultima: sono 5.391.000 gli ascoltatori dei “very normal people”, 208.000 in più rispetto ai due mesi precedenti. Lieve variazione positiva anche per RDS (5.106.000) e Radio Deejay (4.937.000) che tuttavia non si discostano molto dai risultati dei mesi precedenti. Bimestre da incorniciare anche per Radio 105, sempre più vicina alle tre principali concorrenti, oggi a quota 4.540.000. Se il sesto posto vede una Radio Italia Solo Musica Italiana pressVirgin20Radio 1 - Audiradio, 4° bimestre 2009: analisi critica dei dati nazionaliochè invariata a 3.766.000, è la Rai a dover registrare l’ennesima debacle. A farne le spese è Radio 2, oggi ferma a 3.389.000, dato che – come per la prima rete – rappresenta un record negativo. Guadagna terreno invece Radio Kiss Kiss che ottiene il dignitoso risultato di 2.563.000. Scendendo di classifica, sono diverse le emittenti che si posizionano tra gli 1,5 ed i 2 milioni. A guidare la “chart” è R 101 che risale leggermente rispetto al bimestre precedente, ottenendo 1.965.000 contatti. Poco distante arriva Virgin Radio (1.872.000), tallonata da Radio 24 (1.856.000). Al dodicesimo posto, Radio 3 si ferma a quota 1.781.000, mentre sono sempre più vicine Radio Monte Carlo e Radio Capital, entrambe risalite rispetto ai primi bimestri del 2009 (ora ottengono rispettivamente 1.657.000 e 1.622.000). Performance poco felici per Radio Maria (1.611.000) ed m2o (1.234.000), ma è Isoradio a subire un altro record negativo: 904.000 contatti in un periodo (quello vacanziero) in cui generalmente l’emittente Rai gode di incrementi d’ascolto. A chiudere la classifica delle nazionali, Radio Radicale con 414.000 ed il Notturno Italiano a quota 106.000. Tra le iscritte nel dato locale, resiste al vertice Radio Subasio (1.681.000) sebbene in lieve flessione, seguita dagli 868.000 di Radio Margherita e dai 720.000 della superstation lombarda Radio Zeta. Quarta “non nazionale” la pugliese Radio Norba (586.000), davanti alle venete Company (491.000) e Birikina (487.000), nonché all’emiliana Radio Bruno (483.000). Chiudono la top ten, 3 reti partenopee: Kiss Kiss Italia (440.000), Radio Ibiza (410.000) e Radio Marte (352.000). (Nicola Franceschini per NL)
printfriendly pdf button - Audiradio, 4° bimestre 2009: analisi critica dei dati nazionali