Cambio della guardia pubblicitaria per The Space Cinema: dal 2013 tutto passa sotto la longa manus di Prs

Ci è sembrata la più strutturata e la più qualificata in questa direzione ed è stata pertanto ritenuta la più idonea nel perseguire una proposizione commerciale di sistema di network che ispira il nostro modello di business nell’aria della raccolta pubblicitaria” ha dichiarato Giuseppe Corrado, presidente e a.d. di The Space Cinema.

Il circuito del cinema, società leader di sale cinematografiche in Italia, con sale dislocate in tutto il paese, con presenze superiori ai 18 milioni, ha deciso di unificare la raccolta e affidare tutto nelle mani di un unico soggetto, abbandonando Sipra e Visibilia. Giusto la ciliegina sulla torta per Prs, a conclusione di un anno, il 2012, negativo per molti, ma tutt’altro per la società presieduta da Alfredo Bernardini De Pace. Pare, infatti, che il gruppo preveda di chiudere l’anno con un fatturato di 60 milioni di euro contro i 55 milioni del 2011. Numerose, per l’appunto, le novità positive sopravvenute alla concessionaria nell’arco del 2012: diverse acquisizioni pubblicitarie, quella del canale tv di Feltrinelli, in joint venture con TI Media, che debutterà sul DTT, in primavera, quella del gruppo di reti tematiche Digicast (Rcs Dove, Lei Tv e Caccia e Pesca), e del canale televisivo Nuvolari, prodotto dal Gruppo LT Multimedia. Il nuovo accordo con The Space sarà della durata di un anno con opzione di rinnovo per altri due. Più amaro sarà il 2013 per Visibilia, che di recente ha perso anche l’incarico del quotidiano gratuito Metro. (V.V. per NL)
printfriendly pdf button - Cambio della guardia pubblicitaria per The Space Cinema: dal 2013 tutto passa sotto la longa manus di Prs