Cassazione: imposta di registro alta sulla cessione d’azienda che comprende locali affittati

L’imposta di registro fa il bis sulle cessioni d’azienda nelle quali vengono ceduti anche i contratti d’affitto dei locali. Infatti il tributo va pagato su entrambe gli atti che sono e devono rimanere separati.

Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 10180 del 4 maggio 2009, ha interpretato le norme del testo unico sull’imposta di registro concernenti il concetto di "connessione di atti" che esclude l’imponibilità. (Cassazione.net)
printfriendly pdf button - Cassazione: imposta di registro alta sulla cessione d'azienda che comprende locali affittati