CNT Informa n. 13 – Pubblichiamo un estratto del nuovo numero del bollettino del Coordinamento Nazionale Televisioni

Oscar TV 2007 Millecanali – Mincom: resta il problema del duopolio nel mercato tv – Impianti: in crescita l’utile di Rai Way – Corecom Umbria: approvato il programma per il 2008 – TV Sat: nuove televisioni, in arrivo Current Tv


OSCAR TV 2007: PREMIO A COSTANTINO FEDERICO PER LA STORICA ATTIVITA’ NELLA RADIOTELEVISIONE ITALIANA
Si è tenuta giovedì 27 marzo, presso l’hotel Sheraton Golf Parco de’ Medici Hotel & Resort di Roma, la serata di gala per la consegna degli Oscar Tv 2007 organizzata dalla rivista Millecanali e Il Sole 24 Ore Business Media in collaborazione con Eutelsat. La serata è stata presentata da Moreno Morello, noto per le sue apparizioni televisive quale inviato di Striscia la Notizia. Le quattro categorie premiate sono state: informazione, sport, intrattenimento vario e programmazione complessiva. L’Oscar Tv di Millecanali è stato assegnato a due esponenti storici dell’emittenza televisiva quali Luca Montrone, editore locale di Telenorba, e Costantino Federico già editore di importanti Tv locali quali Telecapri, Telecapri sport e Telecapri News e oggi editore a livello nazionale con Retecapri, l’unica rete nazionale con sede nel mezzogiorno d’Italia. Nel ricevere il premio Costantino Federico ha sottolineato “di ricevere l’Oscar Tv non come riconoscimento alla carriera ma al contrario come debuttante nella nuova stagione dell’evoluzione televisiva con il passaggio al digitale terrestre che vede appunto Retecapri come protagonista tra le emittenti nazionali”.

AGCOM INFORMAZIONE E CAMPAGNA ELETTORALE
GLI ULTIMI PROVVEDIMENTI SULLA PAR CONDICIO
La Commissione Servizi e Prodotti dell’Agcom, presieduta da Corrado Calabrò, ha adottato i seguenti provvedimenti:
• sanzione di 100 mila € a RTI – Mediaset per il mancato rispetto, da parte del TG4, dei richiami dell’Autorità ad un maggior equilibrio, tra tutti i soggetti politici concorrenti, nell’informazione relativa alla campagna elettorale;
• ordine alle emittenti RAI 1, La7, MTV, ITALIA 1, CANALE 5 e RETEQUATTRO a dare integrale ottemperanza ai provvedimenti già adottati nei giorni scorsi in merito agli esposti presentati da IDV e da UDC;
• pubblicazione dei dati di monitoraggio dei programmi di tutte le emittenti nazionali con cadenza settimanale fino alla conclusione della campagna elettorale.

MINCOM POLITICA E CONCENTRAZIONI NEL MERCATO TV
IL PROBLEMA DEL DUOPOLIO RESTA
Il CNT porta da sempre avanti la battaglia per l’affermazione di un mercato nel settore radiotelevisivo concretamente libero e concorrenziale. il Ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, a margine di un convegno a Milano, si dice convinto che la legge, che prevede una rete Rai e una Mediaset in anticipo sul digitale terrestre, sia ancora valida. “…Il digitale terrestre sta crescendo – ha sottolineato – e non c’è nulla di così drammatico o punitivo come si vorrebbe far credere”. Ma il punto centrale per Gentiloni è proprio quello di liberalizzare il settore televisivo perché “c’è ancora troppa concentrazione”. Quanto alla vicenda legata a Europa 7, alla quale dovranno essere assegnate delle frequenze, “…c’è una sentenza della Corte europea che dice che in Italia il regime delle frequenze televisive è contrario all’ordinamento comunitario e quindi più chiaro di questo (…) ognuno, in campagna elettorale, può dare interpretazioni strumentali, però quando il Parlamento si riunirà di nuovo, dal 29 aprile in avanti, avrà questa grana da affrontare”. Sicuramente positive, secondo il CNT, le parole e i buoni propositi di Gentiloni, ma nella sostanza gli atti di intervento concreto hanno da sempre dovuto subire tempi di stallo ed inerzie inaccettabili per uno Stato democratico. Il CNT segue con attenzione l’evolversi della situazione prendendo, come sempre, ogni iniziativa ed azione in difesa delle emittenti locali ed indipendenti.

IMPIANTI RADIOTV FORTE CRESCITA PER L’UTILE DI RAI WAY
CNT, POSIZIONI DOMINANTI NEL TOWERING
Rai Way, società del gruppo Rai che si occupa degli impianti di radiotrasmissione, ha approvato la proposta di bilancio per il 2007. L’utile ante imposte è di 11,8 milioni di euro, mentre l’utile netto ammonta a 6,6 milioni, con una crescita, rispettivamente, del 50% e del 80%. Il risultato operativo è di 13,1 milioni, il mol è di 49,3 milioni, in crescita del 5% rispetto al 2006. L’andamento dei ricavi, in totale di 187,3 milioni, risulta costante. La società gestita dalla Rai ha dichiarato di essere impegnata in un progetto per il digitale terrestre e nell’avvio definitivo della radio digitale in Italia. Questi dati sottolineano la posizione dominante nel towering alla quale si aggiunge quella ancora più pericolosa di DMT (…); disponendo, infatti, della proprietà di migliaia di impianti è facile immaginare come la diffusione del segnale radiotelevisivo sia nelle mani di pochi soggetti in evidente posizione dominante. Il CNT ricorda che il duopolio non è caratterizzato solo dal numero di concessioni radiotelevisive, ma anche da posizioni di mercato in altri segmenti strettamente correlati.

DTT TELEVISORI DOTATI DI RICEVITORI
ECCO LE SCADENZE PREVISTE DALLA LEGGE
Per legge l’obbligo di munire i televisori analogici di un’etichetta che precisi la non abilitazione alla ricezione della DTT è fissata entro febbraio 2008 e la cessazione della commercializzazione dei televisori analogici entro aprile 2009.
La norma fissa tre scadenze chiave:
– entro febbraio 2008 (termine scaduto) occorrerà che gli apparecchi a tecnologia analogica siano muniti di una particolare etichetta che precisa la non abilitazione alla ricezione di trasmissioni in digitale;
– a ottobre 2008 i produttori devono cessare di rifornire i distributori di apparecchi analogici;
– ad aprile 2009, è fissato il termine ultimo per la commercializzazione di apparecchi analogici.

TV SAT MANIFESTAZIONE INTERNAZIONALE
SI CHIUDE OGGI A ROMA SAT EXPO EUROPE
Si chiude oggi a Roma SAT Expo Europe, manifestazione internazionale dedicata alla ricerca spaziale e alle sue applicazioni, che si è tenuta presso la Nuova Fiera. In coincidenza, si è concluso l’Oscar Tv Locali organizzato da Millecanali. Hanno preso parte alla manifestazione Giuliano Berretta, CEO Eutelsat, Giuseppe Veredice, Amministratore Delegato di Telespazio, e Giovanni Fabrizio Bignami, presidente ASI (Agenzia Spaziale Italiana).

CORECOM UMBRIA APPROVATO IL PROGRAMMA 2008
BUDGET DI SPESA FISSATO A 300MILA EURO
E’ stato approvato all’unanimità dall’Assemblea di Palazzo Cesaroni il programma di attività 2008 del Corecom Umbria. Il programma, come è stato spiegato dal presidente della I Commissione (Affari istituzionali), relatore in Aula, concerne le attività per l’esercizio delle funzioni conferite al Corecom dalla legislazione nazionale e regionale, nonché le funzioni espressamente delegate dall’Agcom, per le quali lo stesso Corecom prevedeva un preventivo di spesa pari a 330 mila euro. La Commissione, tuttavia, facendo riferimento a quanto previsto nel bilancio consiliare (300 mila euro), considerando anche l’esigenza di concorrere alla necessità di contenimento della spesa pubblica, ha deciso unanimemente di fissare, come per il programma del 2007, un budget di spesa pari a 300 mila euro.

RADIO IL 30 GIUGNO SI SPEGNE ROCK FM
A CHI ANDRANNO LE FREQUENZE?
Il prossimo 30 giugno è stato annunciato lo spegnimento di Radio Rock FM, la prima radio all rock italiana che è nata sul finire degli anni ’80 da una frequenza ridondante di Radio Milano International 101 Network (98,700 MHz a Milano, che ora ospita Radio 105 Classics). Il tocco di grazia arrivò con le note vicende giudiziarie del 2003, che travolsero la vecchia proprietà e condussero Radio One O One nell’alveo di Mondadori. Nel 2003 Mondadori (già titolare di Radio One O One) acquisì anche una partecipazione nella società editrice di Rock FM, nei limiti di quello che l’ordinamento giuridico consente, posta l’impossibilità di essere contemporaneamente titolari di concessioni nazionali e locali. La nuova compagine societaria non ha destinato le risorse tecniche necessarie per creare un player di spessore nel panorama radiofonico italiano. Ufficialmente la motivazione della rinuncia sta nel fatto che l’acquisizione di impianti di diffusione per conseguire una copertura dignitosa del territorio nazionale era troppo dispendiosa (spiegazione in realtà non del tutto convincente, data l’enorme, attuale, ridondanza impiantistica di Radio 101, che consentirebbe da subito il presidio di numerosissime grande metropoli italiane) e, soprattutto, che mancava la concessione nazionale su cui domiciliare il prodotto. Si dice che dal 1 luglio le frequenze attuali di Rock FM saranno destinate ad ulteriormente rafforzare il parco diffusivo di Radio 101, ma la voce non pare del tutto credibile, considerato che in tutte le aree illuminate dalla rock station l’emittente di Monradio è già presente con più frequenze. Probabile che saranno destinate a proficui scambi per completare la copertura delle (poche) aree deficitarie del segnale di Radio 101.

AGCOM INFORMAZIONE E CAMPAGNA ELETTORALE
DA OGGI STOP ALLA DIFFUSIONE DEI SONDAGGI ELETTORALI
In virtù dell’articolo 8 della legge n. 28/2000 (quella sulla par condicio) e gli articoli 15 e 23, rispettivamente delle delibere n. 42/08 e n. 34/08, da oggi “vige il divieto di pubblicazione e/o diffusione dei sondaggi politici ed elettorali sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto riguardanti le elezioni per la Camera dei deputati e per il Senato della Repubblica, nonché per le elezioni regionali, provinciali e comunali fissate per il 13 e 14 aprile 2008”.

TV SAT LE NUOVE TELEVISIONI
IN ARRIVO CURRENT TV CONTRO QOOB TI MEDIA
Current Tv, la tv alternativa promossa da Al Gore, sta per sbarcare in Italia. L’idea è quella di superare la perdurante vecchia idea di televisione, di rompere gli schemi tradizionali e di produrre una sorta di YouTube ben più evoluta, con una coscienza sociale ed uno staff creativo.

C.N.T. – Coordinamento Nazionale Televisioni – SEDE LEGALE: P.zza Municipio, 80 – 80133 Napoli SEDE OPERATIVA: Via Bari, 19 – 72013 Ceglie Messapica TEL. 337941697 TEL e FAX. 0804839707
SITO INTERNET: www.coordinamentonazionaletelevisioni.it
EMAIL: info@coordinamentonazionaletelevisioni.it
Direttore Costantino Federico
Reg.Tribunale di Napoli N. 4/07 del 17/01/2007
SEDE: P.zza Municipio, 80 – 80133 NAPOLI
TEL.337941697 – FAX:0818383118 – 0831377510

Send Mail 2a1 - CNT Informa n. 13 - Pubblichiamo un estratto del nuovo numero del bollettino del Coordinamento Nazionale Televisioni

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL