Crisi dell’editoria: il Financial Times propone di ridurre l’orario di lavoro, tre giorni la settimana

(Franco Abruzzo.it) Il Financial Times, impegnato a tagliare le spese in tempo di crisi, ha proposto ai propri dipendenti una gamma di opzioni per ridurre l’orario di lavoro, compresa una settimana lavorativa di tre giorni durante i mesi estivi. Lo riferiscono le edizioni online dei principali media britannici. ”Abbiamo dato ai nostri dipendenti tre opzioni, tutte volontarie”, ha riferito un portavoce del gruppo dopo la pubblicazione, da parte del Guardian, di un documento interno dell’azienda. ”La prima possibilita’ e’ quella di estendere le proprie ferie annuali ricevendo il 30% dello stipendio – ha spiegato il portavoce – la seconda e’ quella di lavorare tre o quattro giorni a settimana tra giugno e agosto. La terza e’ quella di acquistare fino a sette giorni di ferie annuali”. Secondo il portavoce, le misure rientrano nei piani della compagnia per rispondere positivamente ”ai cambiamenti del mercato”. Il mese scorso Ft ha tagliato 80 posti di lavoro: il settore dell’editoria e’ stato severamente colpito dalla flessione della pubblicita’ a causa delle crisi economica. (ANSA) 
printfriendly pdf button - Crisi dell'editoria: il Financial Times propone di ridurre l'orario di lavoro, tre giorni la settimana
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Crisi dell'editoria: il Financial Times propone di ridurre l'orario di lavoro, tre giorni la settimana

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL