Digitale terrestre: risolto conflitto interferenziale a cavallo tra Umbria (pre switch-off) e Lazio (post switch-off)

”Buone notizie per i cittadini delle frazioni delle zona Sud del territorio comunale di Narni che dopo il passaggio del Lazio al digitale terrestre non riescono piu’ a ricevere i segnale dei canali Rai”.

E’ l’incipit di una nota del Comune di Narni, a firma del sindaco Stefano Bigaroni, che nell’annunciare la soluzione del problema ringrazia la Rai per avere accolto le sollecitazioni dei cittadini che pagando il canone hanno diritto ad un servizio efficente. Dal 7 aprile, gli interessati dotandosi di decoder digitale terrestre, dopo aver fatto orientare la propria antenna in direzione dell’impianto di Guadamello, potranno sintonizzare sul canale 29 Uhf il Mux 1 digitale Rai. La Rai ha comunicato, si legge ancora, che, in accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico- Dipartimento Comunicazioni, il 7 aprile attivera’ sul canale 29 Uhf, dall’impianto di Guadamello, il segnale digitale del Mux 1 con i contenuti di Rai Uno, Rai Due e Rai Tre (Umbro), sostituendo il segnale analogico di Rai Due presente oggi sulla medesima frequenza. Sara’ cosi’ superato il problema sorto dopo lo switch off del Lazio, avvenuto fra il 16 e il 30 novembre, in seguito al quale nella Ragione Umbria sono state riscontrate significative problematiche interferenziali: in particolare i segnali Rai televisivi analogici degli impianti di Guadamello e Amelia risultano interferiti dalle emissioni digitali provenienti dalla postazione di Monte Cavo nel Lazio. (ASCA)
printfriendly pdf button - Digitale terrestre: risolto conflitto interferenziale a cavallo tra Umbria (pre switch-off) e Lazio (post switch-off)