DMT: non siamo interessati all’acquisizione della Screen Service (ma forse alle torri di Mediaset, sì)

La società di towering milanese smentisce l’indiscrezione di Bloomberg Finanza e Mercati mentre Millecanali dà notizia di una possibile operazione con Mediaset


Con riferimento all’articolo apparso il 14/09 sul quotidiano “Bloomberg Finanza e Mercati”, DMT precisa che non è allo studio alcuna operazione riguardante l’acquisizione della società Screen Service SpA.
DMT ribadisce che tutte le risorse finanziarie a disposizione saranno utilizzate per sviluppare il business torri.

Inoltre, sempre per quanto attiene DMT, essa, stando a quanto pubblicato nella newsletter odierna di Millecanali, avrebbe offerto 500 milioni di euro per le ‘torri’ Mediaset.

Questo il testo integrale del pezzo di Millecanali:

La società DMT, nata a suo tempo da una ‘costola’ di Mediaset, ora, ormai notevolmente affermatasi autonomamente, ha presentato un’offerta “non sollecitata” proprio per le tante torri che Mediaset possiede tramite la controllata Elettronica Industriale. L’enterprise value implicito nell’offerta, come spiega una nota, è di 500 milioni di euro. L’obiettivo sono le infrastrutture di rete e l’attività di gestione dei siti, che generano un Ebitda di 40 milioni di euro. La proposta, in contanti, scadrà il 30 settembre. Dmt è da tempo interessata anche ai corposi pacchetti di torri di Wind e di 3 Italia.
Pronta però la risposta negativa (salvo clamorose sorprese) di Mediaset che sottolinea come le torri di trasmissione sono un “asset strategico al suo business” e “pertanto non sono mai state in vendita. Comunque risponderemo a Dmt in modo formale”.

printfriendly pdf button - DMT: non siamo interessati all'acquisizione della Screen Service (ma forse alle torri di Mediaset, sì)