Editoria, USA. Cosa non si fa per aumentare le vendite: un giornalista della rivista Wired sparisce e il giornale offre 5mila dollari a chi lo trova

E’ possibile sparire per un mese intero senza che nessuno riesca a rintracciarti? Questa è la sfida che, nell’era dei social network, Evan Ratcliff, 34enne collaboratore della rivista Usa ‘Wired’, ha lanciato agli Usa. Per chi lo troverà, un premio di 5mila dollari. Neppure gli amici più stretti ed i giornalisti della rivista per cui lavora, che ha sponsorizzato la sua iniziativa, sanno dove si trova. Per riscuotere la ricompensa bisognerà inviare informazioni su dove si trova ed una sua foto ad una pagina appositamente creata sul sito della rivista, dove ha messo online foto segnaletiche, un profilo su di sé, interviste alla sua famiglia e alle persone che gli sono più vicine. Grazie a un plug-in i movimenti sul suo conto bancario, le email – continuerà ad usare il suo indirizzo – e le sue telefonate verranno letteralmente ‘tracciati’ dal sito di ‘Wired’. Insomma, un vero e proprio cyber-segugio che starà con il fiato sul collo del ‘fuggitivo’. Evan promette che non cambierà abitudini, frequentazioni sociali (non si nasconderà in uno chalet in Montana o in una capanna nel deserto del Mojave) e resterà entro i confini degli Usa. Quindi utilizzerà normalmente FaceBook, Twitter, le carte di credito ed il cellulare, ma nessuno potrà trovarlo individuarlo fisicamente, come se vivesse in una sorta di esistenza virtuale. Per vincere a questo moderno nascondino bisogna fare in fretta. Infatti se nessuno, entro il 15 settembre, riuscirà a trovarlo, Evan, come per magia, riapparirà e la ‘taglia’ verrà ritirata. (Adnkronos)
 
printfriendly pdf button - Editoria, USA. Cosa non si fa per aumentare le vendite: un giornalista della rivista Wired sparisce e il giornale offre 5mila dollari a chi lo trova