Editoria USA: Playboy messo in vendita per 300 mln di dollari

Invece di comprare ‘Playboy’, gli americani cliccano sui siti porno. Risultato? Il mensile che ha codificato l’immaginario erotico del dopoguerra perde copie, perde pubblicità, perde soldi. E ora, secondo quanto riferito da la Repubblica, è stato messo in vendita per 300 milioni di dollari. «Non possiamo permettere che l’emorragia continui a lungo», si è giustificato Jerome Kern, che ha preso il posto di Christie, la figlia di primo letto di Hugh Hefner, il fondatore della rivista. Tra il 2002 e il 2008 Playboy è stato abbandonato da 600mila lettori e, pur essendo la rivista maschile più venduta negli Stati Uniti (2,5 milioni d copie nell’ultimo semestre dell’anno scorso), il declino appare per il momento inarrestabile. A dispetto di misure energiche per tagliare i costi, chiudendo la sede di New York e riducendo di un quarto il numero dei dipendenti, il gruppo – che è quotato a Wall Street – ha avuto una perdita di 13,7 milioni di dollari nel primo trimestre del 2009. «La rivista non chiuderà mai i battenti fino a quando Hugh Hefner sarà in vita», ha però garantito Samir Husni, capo del dipartimento di Giornalismo dell’università del Mississipi, ricordando che Hef, come viene chiamato il fondatore della rivista, possiede ancora il 70% del capitale. Nel frattempo alcuni gruppi di ‘private equity’ come l’Apollo capital partners, hanno avviato dei negoziati preliminari. Il ‘Daily News’ ha anche ipotizzato un acquirente famoso: il britannico sir Richard Branson, fondatore dell’impero Virgin. Ma il vero ostacolo per la compravendita è rappresentato dal costo perché i 300 milioni di dollari richiesti appaiono troppi rispetto ai 100 milioni di capitalizzazione di borsa e alle prospettive di mercato. (Adnkronos)
 
 
 

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Editoria USA: Playboy messo in vendita per 300 mln di dollari

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL