Frequenze tv: caso Europa 7 all’esame della Corte di Strasburgo

Il caso di Europa 7 e, attraverso di esso, le condizioni delle liberta’ di stampa in Italia arrivano all’esame della Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo.

I 17 giudici della Grande camera della Corte si dovranno pronunciare sul ricorso presentato dall’emittente italiana dopo aver ascoltato oggi gli avvocati delle parti. Da un lato c’e’ Europa 7, l’emittente di Francesco di Stefano che per anni, nonostante avesse la licenza per trasmettere, non poteva perche’ non aveva le frequenze e quindi lo spazio per farlo. Dall’altro, lo Stato Italiano, che dovra’ dimostrare di non ha violato il diritto alla libera espressione di Europa 7 e quindi quello degli italiani a essere informati. I giudici prenderanno la loro decisione in giornata, subito dopo l’udienza pubblica, ma la sentenza non sara’ resa nota prima di tre mesi. Sara’ una sentenza definitiva senza appello. (fonte ADUC)
 
 
printfriendly pdf button - Frequenze tv: caso Europa 7 all'esame della Corte di Strasburgo