Iva – Imposta sul valore aggiunto – Servizi di telecomunicazione nei confronti di soggetti portatori di handicap

Non si applica l’aliquota Iva ridotta ai servizi di telecomunicazione prestati nei confronti dei disabili. Possono invece fruire della tassazione agevolata al 4 per cento soltanto le operazioni di cessione e importazione delle apparecchiature destinate a facilitare l’autonomia dei soggetti sofferenti di disagi fisici o psichici.

Così ha precisato l’Agenzia delle Entrate.
 
printfriendly pdf button - Iva - Imposta sul valore aggiunto - Servizi di telecomunicazione nei confronti di soggetti portatori di handicap