Home Varie Marketing. L’importanza dell’engagement per le strategie

Marketing. L’importanza dell’engagement per le strategie

SHARE
marketing

Marketing. L’impatto del pubblico è sempre più importante per le attività dei brand, piccoli o grandi che siano: distinguersi rispetto alle altre aziende e farsi ricordare è la sfida di tutti i marchi. Per rimanere impressi nella memoria del consumatore, però, è necessario stimolare l’engagement, talvolta mettendo da parte i tradizionali metodi di comunicazione e affidandosi a nuove tecnologie, come i social media e le componenti grafiche, ma anche integrando online e offline.
Solamente in questa maniera sarà possibile ottenere un risultato positivo sia per le aziende che per i consumatori. smartphone foto piatti - Marketing. L'importanza dell'engagement per le strategieBrand e pubblico: una lunga storia d’amore nel marketing, sempre alla ricerca di nuovi stimoli.
Il punto focale della relazione, infatti, è mantenere il fan/utente/consumatore attivo e coinvolto, e, vista la grandissima concorrenza a livello aziendale, la presenza sul mercato di numerosi competitor, le continue novità e tendenze di cui tenere conto, si rivela un’impresa sempre più laboriosa, alla quale dedicare molte attenzioni.
L’engagement, cioè il coinvolgimento e l’interazione con i fan, può essere aumentato in vari modi dalle piccole e medie aziende: primo fra tutti lo sfruttamento strategico dei canali social del proprio brand.
Fondamentale da questo punto di vista è il dialogo: un marchio in grado di parlare chiaramente ed apertamente con il proprio seguito è sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza.
Tale attività non si ferma alla gestione dei rapporti con l’utente tramite customer care, ma riguarda un quadro ben più ampio: tutta la comunicazione del brand dev’essere chiara e attrattiva per il follower.

Uno dei casi di maggior successo nell’ambito della comunicazione efficace sotto l’aspetto del marketing è quello della catena milanese di ristoranti di pasta fresca MiScusi. L’attività è ancora giovanissima, essendo nata nel 2017, anno in cui ha fatturato 1 milione e mezzo di euro, ma ha saputo già imporsi nel mondo dei social traendone benefici per l’andamento stesso dei ristoranti. Il brand, infatti, spinge i propri fan a realizzare foto con i propri piatti ed è attivissimo sui social network, in particolare Facebook ed Instagram, non solo facendo sentire a proprio agio il consumatore, ma anche mantenendo una produzione di contenuti in linea con l’immagine familiare ma di qualità che vuole trasmettere.
Anche l’uso di nuovi sistemi grafici può avere un impatto positivo per l’engagement: ad esempio l’uso di infografiche come quelle realizzate da Betway, sito di scommesse e casinò online, permette la diffusione e la fruizione di contenuti in modo più attuale e coinvolgente.
Con la divulgazione di un’infografica sullo studio realizzato sulle personalità vincenti di 9 settori, Betway è in grado di fornire informazioni in modo immediato, efficace e di colpire l’attenzione dell’utente, per stimolare la sua curiosità e facilitare l’interazione, come ad esempio le statistiche sul giorno di nascita più diffuso nel maggior numero di vincenti: il martedì, con ben 44 vincitori.
La stessa tecnica è utilizzata anche dall’agenzia internazionale We Are Social, che ogni anno fornisce infografiche il report sull’andamento dei trend per i social media, a livello globale e nazionale per quanto riguarda l’Italia. I risultati sono incredibili: nel mondo sono attivi sui social 3,196 miliardi di persone, dei quali 2,958 da mobile, in Italia invece gli utenti attivi sono ben 34 milioni, con una crescita del +10% rispetto al 2017!smartphone foto piatti - Marketing. L'importanza dell'engagement per le strategie

 

Un altro esempio di engagement che funziona è quello delle attività a cavallo tra online e offline, sempre utili per coinvolgere il consumatore: basti pensare alla campagna promozionale del 2013, poi diventata virale, creata per la Ferrero, azienda madre dell’inimitabile Nutella.
L’iniziativa permetteva di personalizzare i barattoli col proprio nome, e il suo successo è stato tale che l’azienda ne ha fatta seguire una simile nel 2017, incentrata sulla possibilità di ottenere 7 milioni di barattoli unici al mondo a seguito dell’utilizzo di specifici motivi, studiati per essere sempre diversi. Anche in questo caso la corsa al barattolo da collezione ha portato grandi risultati all’azienda, non solo in termine di vendite ma anche di popolarità. L’interazione con gli utenti e la creazione di contenuti da parte dei fan è stata dunque altissima per entrambe le iniziative, non solo facendo affermare ulteriormente e rendendo ancora più apprezzata l’iconica crema di nocciole, ma anche dimostrando ancora una volta come il coinvolgimento dei consumatori sia ormai imprescindibile per la riuscita di una campagna, con conseguenze positive anche per la brand reputation del marchio.ragazzi pc - Marketing. L'importanza dell'engagement per le strategie

Differenziarsi ed esaltare i propri punti di forza e la propria unicità è fondamentale per emergere nell’oceano di alternative con le quali il consumatore entra quotidianamente a contatto.
Saper cogliere l’attenzione dell’utente nei canali che frequenta, valorizzarlo in tutti i suoi aspetti, permettergli di identificarsi con un marchio rispetto che un altro, sono solo alcuni dei punti chiave per una strategia di marketing efficace mirata all’interazione e all’aumento dell’engagement. (E.G. per NL)