Media Company (PRS) entra nel mondo delle radio

Siglato un accordo che decorrerà dal 1 febbraio 2007, con un gruppo di radio locali rappresentate dal consorzio RIA Radio Italiane Associate


comunicato stampa

Media Company, società che fa riferimento al Gruppo PRS, entra strategicamente nel mondo della radio siglando un accordo che decorrerà dal 1 febbraio 2007, con un gruppo di radio locali rappresentate dal consorzio RIA Radio Italiane Associate.
Il gruppo di emittenti locali, valorizzato da un ottimo prodotto editoriale (quali i notiziari dell’Agenzia GRT) risponde ai criteri di affidabilità e qualità ricercati dal Gruppo PRS e ritenuti indispensabili a una collaborazione che comprende anche diversificate forme di interazione tra i vari mezzi di comunicazione, già in concessione al Gruppo stesso. L’accordo prevede infatti la possibilità di sfruttare in modo sinergico i servizi pubblicitari disponibili nel bouquet di periodici, televisioni e radio gestite da PRS.
“Siamo orgogliosi di poter collaborare con una delle più importanti concessionarie di pubblicità in Italia” – dichiara Luciano Tarricone presidente di RIA – “Crediamo che la qualità dell’accordo con Media Company sia un segno di fiducia nei confronti del nostro gruppo di radio locali e del mercato pubblicitario radiofonico che può essere raggiunto con successo, dalla capace rete commerciale guidata da Alfredo Bernardini de Pace”.
PRS è presente in modo capillare sul territorio nazionale con una struttura organizzativa di circa 120 persone tra addetti e agenti di vendita. Attualmente è già concessionaria di 46 testate tra mensili, settimanali e quotidiani (quali Capital, Rolling Stone, Cucina Italiana, Monsieur, Cioè, Cambio, Il Foglio), oltre alle televisioni satellitari di RaiSat, Jetix e la maggior parte delle più importanti televisioni locali.
Il consorzio di emittenti locali RIA nato nel 1993, ha sviluppato la propria esperienza dal 1997 al 2003 collaborando con il gruppo RCS e negli ultimi tre anni con la concessionaria romana RGC Media.
Grazie all’esperienza degli ultimi anni, gli editori legati a RIA hanno potuto comprendere come sia possibile valorizzare la vendita degli spazi informativi su piccole e medie radio locali, dotate di ascolti fortemente fidelizzati, non più come supporto e contorno residuale di grossi circuiti commerciali, bensì attirando direttamente investimenti pubblicitari, grazie anche ad un progetto editoriale di qualità come i preziosi GR dell’Agenzia GRT nata proprio grazie all’iniziativa di RIA con il supporto di oltre 40 radio locali, ad oggi circa 70.

printfriendly pdf button - Media Company (PRS) entra nel mondo delle radio