NEWSLINET.IT: Newsletter n. 529 del 25/11/2009

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 529 del 25/11/2009 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 529 del 25/11/2009 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 529 del 25/11/2009
Con il passaggio al digitale terrestre "possiamo ritenere chiusa la procedura di infrazione con l’Europa". Ad affermarlo, con la consueta certezza delle dichiarazioni ufficiali, è il viceministro allo Sviluppo Economico, il digital-ready Paolo Romani.
Secondo Romani, "Il passaggio al digitale prevede per l’Italia un dividendo di 6 canali che sono quelli che l’Europa ci ha chiesto per chiudere la procedura di infrazione nei (…)
 
Sono purtroppo stati confermati i timori di questo periodico, esposti qualche settimana fa. In un clima di cordoni della borsa stretti, anche Claudio Scajola (foto) deve fare di necessità virtù e quindi riduce le richieste in vista della Finanziaria 2010.
 
Il giorno 10/11/2009 si è riunito il tavolo tecnico dell’area tecnica 13 Campania convocato dall’Agcom d’intesa con il MSE-Com.
Non se ne parla sui giornali e sulle tv nazionali. Ma se si digitano su Google le parole chiave: "digitale terrestre, Piemonte, problemi": apriti web!
Tre giorni dopo l’avvio dello switch-off laziale, si può cominciare, almeno sull’area di Roma, a fare la conta dei morti e dei feriti. Che, grazie alle toppe ministeriali dell’ultimo momento, sono stati un po’ meno di quelli che alla fine della settimana scorsa (con un master plan pieno di errori) ci si aspettava.
"Cara Redazione, vorrei come telespettatore di Chi l’ha Visto mettervi al corrente di una situazione incresciosa che si è venuta a creare e di cui il direttore di Raitre Ruffini omette di parlare. Infatti lui sostiene come non ci sia stato calo di ascolti.
Il fatturato complessivo del settore musicale italiano nel 2008 è pari a 3,9 miliardi di euro (-4% rispetto al 2007). Una flessione lieve, determinata dalla pesante flessione del comparto dell’elettronica di consumo, rispetto a uno scenario economico con un Pil in calo dell’1%, testimonia che il sistema gode di un buono stato di salute generale.
Dopo aver annunciato un giro di vite contro le pratiche ingannevoli per i consumatori, l’UE ha condotto un’indagine a tappeto su oltre 300 siti che offrono servizi per cellulari.
Si svolgerà il 26 gennaio 2010 la prossima sessione (la 102°) di esame di Stato per i praticanti. E’ stato stabilito anche il calendario per il semestre dell’anno prossimo: oltre a gennaio le date saranno poi il 13 aprile e l’8 giugno.
Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico)
 
Un cd-rom per l’autovalutazione creditizia (messo a disposizione gratis per le imprese fiorentine dalla Camera di Commercio fino a esaurimento scorte) presentato oggi al Polo Universitario di Novoli.
Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta ha presentato al Parlamento la Relazione sul primo anno di attività del Servizio Anticorruzione e Trasparenza (Saet), organo al quale sono state trasferite le funzioni precedentemente svolte dall’ Alto Commissario per la prevenzione e il contrasto della corruzione e delle altre forme di illecito nella PA.
Il Consiglio dei Ministri del 19 novembre 2009, ha approvato in via definitiva il disegno di legge di riforma degli organi e delle funzioni degli enti locali e il Codice delle autonomie locali, che stabilisce le funzioni fondamentali degli enti locali e chiarisce "chi fa cosa", eliminando la sovrapposizione di funzioni ed individuando i relativi finanziamenti.
L’Unione Nazione Consumatori rende noti i vincitori del concorso giornalistico "La voce del consumatore", che saranno premiati il prossimo giovedì nel corso del Premio Vincenzo Dona 2009.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
La decisione di Rupert Murdoch di erigere un paywall (altrimenti detto valuegate) per l’accesso ai contenuti del Times online ha spaccato in due l’editoria britannica.
Quella di Di Stefano è stata una vittoria di Pirro? Veramente l’imprenditore romano ha avuto una bicicletta quando meritava una Ferrari?
La Lega Calcio ha presentato all’Antitrust i propri impegni per rimuovere le problematiche concorrenziali contestate dall’autorità nell’assegnazione dei diritti audiovisivi del campionato di Serie B per le stagioni sportive 2010/2011 e 2011/2012.
Vuoi saperne di più sui social network e su come difendere la tua privacy in rete? Dal 20 novembre, nei principali uffici postali italiani, si può ritirare gratuitamente la guida messa a punto dal Garante per la protezione dei dati personali "Social Network: attenzione agli effetti collaterali".
Non sono solo le associazioni imprenditoriali e dei consumatori a protestare contro il tentativo corporativo di far passare una riforma forense che taglierà le gambe ai cittadini, di fatto scoraggiati, per via dei costi, dall’intraprendere iniziative contro i più elementari soprusi di mercato.
Un punto di vista particolare sul digitale terrestre è stato esposto, in una intervista al quotidiano on-line dei consumatori il Salvagente.it, da Mario Albanesi, storico presidente dell’associazione di emittenti locali Conna, noto per non aver peli sulla lingua quando si parla di cose radiotelevisive (e non solo, per la verità).
Per i professionisti appartenenti ad Ordini e Collegi è ormai prossimo il termine ultimo per comunicare l’avvenuta attivazione del proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).
Mediaset scopre l’acqua calda e lancia "una novità" che definisce "rivoluzionaria nel panorama televisivo italiano".
"Bisogna evitare che questa legge, che instaura i principi corporativi, possa dare esempio ad altre categorie perche’ questa brutta esperienza potrebbe essere estesa a tutte le categorie".
"La riforma della professione forense, che ha raccolto i pieni elogi del ministro della Giustizia, l’onorevole avvocato Angiolino Alfano, e’ a nostro avviso simbolo di degrado civile, sociale ed economico".
I disagi del passaggio al digitale terrestre si fanno sentire anche tra i turisti stranieri, che in alcuni alberghi sono rimasti senza tv.
Una legge a tutela dei navigatori della rete, che non rischieranno più di trovarsi senza connessione da un giorno all’altro. Le autorità potranno tagliare l’accesso a internet solo dopo un giudizio "equo e imparziale", che include il diritto "ad essere ascoltati" da parte degli utenti.
Nonostante il rallentamento economico, il mercato della banda larga in Europa continua a crescere, con più di 11 milioni di nuove linee fisse attivate in un anno.
L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha inviato una segnalazione al Governo sui recenti disegni di legge in tema di ordinamento forense nonché sulla Legge Delega 69/2009 in materia di riforma del processo civile.
Paolo Landi, Adiconsum: “Con queste norme non si favorisce l’accesso alla giustizia dei cittadini, bensì si trasforma il diritto alla giustizia in un grande business privato” . ”Esclusività” e ”obbligatorietà” significano un ritorno alle corporazioni.
"A quanto pare l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni si è svegliata dal lungo letargo sul digitale terrestre, annunciando una istruttoria sul problema dell’ordinamento automatico dei canali, una opzione presente solo in pochi decoder", dichiara l’associazione di consumatori Codacons dopo la notizia dell’avvio dell’istruttoria sui numeri LCN.
Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico)
 
L’evoluzione dei consumi mediatici. In crescita la diffusione di tutti i mezzi di comunicazione tra il 2001 e il 2009. Aumentano gli utenti di Internet (+26,9%) e dei telefoni cellulari (+12,2%), ma anche la radio – che ormai si può ascoltare anche dal lettore mp3, dal telefonino e dal web – fa un grande balzo in avanti (+12,4%).
Presentato l’8° Rapporto Censis/Ucsi sulla comunicazione «I media tra crisi e metamorfosi». Fotografia del fenomeno social network.
L’Autorità Garante per la privacy esprime forte preoccupazione riguardo agli effetti negativi che potranno derivare dalle nuove norme in materia di telemarketing introdotte dal cosiddetto “decreto legge Ronchi”, appena approvato in via definitiva dalla Camera.
Quattro trimestri da 30.000 casi l’uno, al posto di sei bimestri da 20.000 (per un numero complessivo di 120.000 casi all’anno, invariato rispetto al 2009); pubblicazione dei dati per le emittenti che raggiungono la soglia dei 24 casi (e non più 30 come recentemente sperimentato); iscrizione entro il 9 dicembre, con partenza delle rilevazioni dal 9 gennaio.
Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Corrado Calabrò, relatori Lauria e Napoli, ha avviato una indagine conoscitiva avente ad oggetto “Garanzie dei consumatori e tutela della concorrenza con riferimento ai Servizi vocali su protocollo internet (VoIP) da rete mobile ed al traffico peer to peer”.
Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Corrado Calabrò, relatori Mannoni e D’Angelo, ha deciso nella riunione odierna di aprire un’istruttoria sull’accordo notificato all’Agcom dall’Associazione DGTVi relativo all’ordinamento automatico dei canali della TV digitale terrestre.
Costantino Federico, editore dell’emittente nazionale indipendente ReteCapri, è sul piede di guerra "a causa dell’ennesimo sopruso che si sta “legalmente” compiendo ad opera di un ristretto ed esclusivo club di presunti padroni dell’etere e dei blasonati vip del monopolio Tv pubblico e privato".
"Il digitale terrestre tutto sommato e’ stato un successo. E spero che i problemi che ci sono stati non vadano oltre oggi". Lo ha detto ieri il presidente dell’Autorita’ garante delle Comunicazioni Corrado Calabrò commentando i disagi lamentati dai cittadini per il passaggio al digitale terrestre in alcune zone, a margine della conferenza nazionale sull’infanzia e l’adolescenza.
A seguito del tavolo tecnico relativo all’area 13, stanno giungendo in questi giorni alle emittenti televisive campane le comunicazioni della DGSCER del MSE-Com propedeutiche all’avvio dei procedimenti di assegnazione dei diritti d’uso temporaneo delle frequenze DVB-T.
Non deve essere facile ammetterlo. E non è facile nemmeno trovare un modo politicamente corretto per dirlo. Ma in molti cominciano a chiederselo (in particolare, un giornalista dell’Independent Online). Non è che per caso Rupert Murdoch stia perdendo colpi?
A partire dal 1° gennaio 2010, l’Ufficio federale delle comunicazioni riprende dall’Ufficio federale dell’energia la responsabilità per l’esecuzione dell’ordinanza sulla compatibilità elettromagnetica (OCEM). L’UFCOM sarà pertanto incaricato di questioni riguardanti le interferenze causate dai campi elettromagnetici.
E’ stata portata a termine “Windmill”, una vasta operazione internazionale a tutela del diritto d’autore, con il sequestro di 2.100.000 supporti “pirata” in tutta Europa, grazie alla collaborazione delle varie Forze di Polizia (la Guardia di Finanza di Venezia, la Polizia Fiscale Olandese, la Polizia Economica di Varsavia e la Dogana tedesca) coordinate dall’Interpol.
Non è tutto oro quello che luccica. In questo caso, però, vale il discorso inverso. Una lettura superficiale dei dati di diffusione dei quotidiani nel mese di ottobre farebbe pensare un’ecatombe. Ma, a ben leggere, le cose non stanno proprio così.
Si dice che quello della radiofonia italiana sia un mondo di lupi. Se così fosse, si tratterebbe di "lupi" di grande umanità. Come è stato dimostrato dagli intensi tributi di affetto in occasione della scomparsa di Domenico D’Alessandro, notissimo tecnico mancato improvvisamente venerdì scorso.
L’andamento promettente dell’ultima trimestrale di Sirius Xm, l’operatore DAB-S USA, potrebbe avere inaspettate ricadute anche su questo versante dell’Atlantico, nell’Europa che dopo la battuta di arresto del progetto Worldspace ha già visto sfumare la promessa di un analogo servizio di pay radio. Per giunta a partire dal mercato italiano.
Hong Kong, Corea del Sud e Brasile registrano la più forte crescita dell’indice di fiducia, mentre negli Stati Uniti la fiducia dei consumatori ha registrato il primo incremento dal 2007. I consumatori iniziano a pensare oltre la recessione.
Pubblichiamo il testo integrale dell’audizione del presidente Agcom Calabrò (foto) alla Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi sulle Linee guida del contratto di servizio 2010-2012.
Siae e Gruppo Mediaset (attraverso la controllata Rti spa) hanno rinnovato oggi la convenzione che regola per cinque anni l’uso della musica in tutta la programmazione televisiva.
Giovedì 19 novembre nasce Ti Voglio Digitale (www.tivogliodigitale.it), la guida ai programmi delle web tv, che, assicurano i fondatori, è il "primo e accurato raccoglitore quotidiano dei migliori contenuti video individuati nell’inesauribile vena creativa delle web tv".
Ci scrive la concessionaria di pubblicità Radio & Reti in relazione alla notizia del giorno del passaggio di Radio Italia alla concorrente Manzoni (Gruppo L’Espresso). "Radio e Reti e Radio Italia solomusicaitaliana hanno condiviso un lungo percorso professionale che è arrivato alla sua naturale conclusione".
"Buongiorno, sono un radiotecnico di provata e lunga esperienza e leggo quotidianamente la vostra testata che riporta sempre ottime notizie sui media. Purtroppo varie volte ho letto come sul vostro penultimo articolo firmato dal Conna, che il digitale terrestre rispetto all’ analogico abbisogna di piu potenza per avere la medesima copertura di territorio: è l’esatto contrario!".
La Manzoni, concessionaria pubblicitaria del gruppo L’Espresso, che raccoglie la pubblicità di Radio Deejay, Radio Capital e m2o, dal primo gennaio 2010 gestira’ in esclusiva la raccolta anche di Radio Italia Solo Musica Italiana, sostituendo Radio & Reti di Enzo Campione.
 

printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 529 del 25/11/2009
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 529 del 25/11/2009

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL