NEWSLINET.IT: Newsletter n. 555 del 26/05/2010

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 555 del 26/05/2010 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 555 del 26/05/2010 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 555 del 26/05/2010
Risultati rivoluzionati ed un radicale cambiamento dei posizionamenti in classifica: è difficile riassumere in poche parole la prima sentenza della nuova Audiradio.
 
"In questi giorni sono usciti numerosi comunicati ed articoli di stampa sullo stato delle convenzioni delle Radio nazionali e locali con la Società Consortile dei Fonografici (SCF) per i diritti connessi".
 
Le distanze non si colmano tra le rappresentanze dei discografici (SCF) e delle radio nazionali (RNA) sui temi dei diritti connessi e dell’embargo delle nuove proposte musicali da parte delle emittenti in segno di protesta contro l’aumento del corrispettivo richiesto dal Consorzio fonografici.
Tipico di chi vede che la situazione sta scappando di mano, quella di perdere la pazienza. E così pare che stia succedendo al tronfio Consorzio fonografici SCF.
Il Tribunale civile di Milano non ha sospeso il contratto che consente alle reti di Murdoch di trasmettere le partite di serie A per le prossime due stagioni.
 

Primo. Ricordate quel che scrivevamo qualche settimana fa? "Pare che nelle aree switchoffate da tempo qualcuno si sia accorto che una risorsa pubblica e limitata quali sono i canali per il DVB-T non sia proprio sfruttata al meglio dalle tv locali".
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 555 del 26/05/2010
Audiradio pubblica i dati trimestrali della nuova indagine 2010 sugli ascolti delle emittenti radiofoniche italiane, da cui risulta che ogni giorno quasi 42 milioni di individui ascoltano il mezzo radio.
“Sui nuovi dati di ascolto della Radio la Rai ha scommesso e ha vinto”. Lo ha dichiarato Antonio Marano Vicedirettore Generale per il Coordinamento dell’Offerta Radiotelevisiva, dopo la prima lettura dei risultati Audiradio del I° trimestre 2010 resi noti oggi.
Tre mesi fa nasceva NewsMediaset, il nuovo polo creativo che avrebbe dovuto rafforzare ed espandere il comparto delle notizie di Mediaset.
”In questa situazione non ha alcun senso continuare a immaginare cambiamenti il cui scopo fondamentale era soltanto porre fine ad una vertenza giudiziaria e progettare nuovi format nell’interesse della Rai e del pubblico".
Mediaset contro Sky Italia per la "mancanza di ‘reciprocita". In un’intervista al Financial Times, il presidente di Mediaset, Confalonieri, spiega come Sky Italia di Murdoch ha una "posizione monopolistica" nel Paese e le controversie legali con la rivale Mediaset, controllata dal premier Berlusconi, continueranno fino a quando non ci sara’ reciprocita’ tra le due tv.
Tivuitalia S.p.A. società integralmente controllata dalla Screen Service Broadcasting Technologies S.p.A. – operatore nel settore della produzione di apparati per la trasmissione del segnale televisivo – ha depositato presso il Dipartimento per le Comunicazioni del MSE l’integrazione alla Dichiarazione di Inizio di Attività (DIA) come operatore televisivo nazionale.
D. Lgs. 15/03/2010, n. 44 – recante “Attuazione della direttiva 2007/65/CE relativa al coordinamento di determinate disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri concernenti l’esercizio delle attività televisive” – G.U. n. 73 del 29/03/2010 – produzione audiovisiva europea
 
Pubblicati gli attesissimi dati Audiradio relativi al primo trimestre 2010. In attesa di ospitare la consueta analisi critica, riportiamo il pdf con il dettaglio del giorno medio (con analisi regionale) derivante dall’indagine telefonica e (per la prima volta) con panel-diari.
Mediaset, nel mese di aprile e durante i primi giorni di maggio, ha subito cali di ascolti. Tale diminuzione è in parte imputabile ad eventi sportivi calcistici importanti trasmessi sulle reti concorrenti e alla presenza di vacanze che hanno indotto l’utente a uscire più spesso di casa.
Lo scrittore Pietro Ghilarducci è morto a Milano all’età di 78 anni. La scomparsa è avvenuta martedì 18 maggio ma per sua espressa volontà è stata resa pubblica dalla figlia Maria Teresa solo ad esequie avvenute.
Potenziamento degli strumenti di monitoraggio e analisi del contenzioso, da una parte, e la sistematica e tempestiva partecipazione alle pubbliche udienze in rappresentanza dell’amministrazione, dall’altra, sono due strumenti che l’AdE metterà in atto per raggiungere gli obiettivi sintetizzati nella circ. 26/E del 20/05/2010.
Niet. L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni pare non voler ascoltare le grida degli operatori di rete locali ("emittenti" è ormai anacronistico, prima che inesatto sul piano amministrativo…), che vedono volatilizzarsi la garanzia del 1/3 delle risorse disponibili.

L’autorevole stampa quotidiana britannica non ha mai fatto mistero del suo scarso entusiasmo nei confronti della strategia per la "digitalizzazione" della radiofonia.

On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
Come avevano promesso all’inizio dell’anno, i fautori della radio digitale in Gran Bretagna faranno partire un piano di rottamazione delle vecchie radio FM.
Dagli Stati Uniti, dove la banda FM e AM ospita da tempo emittenti che si sono adeguate al sistema HD Radio di Ibiquity, cominciano ad arrivare le prime lamentele ufficiali da parte di
All’aprile 1974 (quindi ben prima di Radio Parma, considerata ufficialmente la prima radio libera italiana), grazie a Salvatore Gibisco, Carmelo Barbagallo e Gianni Tito, che sponsorizza l’impresa, viene datata la nascita di Radio SO (Solarino).
"Spiace rilevare le affermazioni di RNA. In fase di rinegoziazione dell’accordo con le radio nazionali, SCF ha manifestato un atteggiamento che, contrariamente a quanto si dichiara, è sempre stato estremamente disponibile e propositivo".
Atto di indirizzo sull’osservanza dei principi vigenti in materia di informazione con riferimento alla raccolta delle firme per la promozione dei referendum popolari relativi all’abrogazione dell’articolo 23-bis (dodici commi) della legge 6 agosto 2008, n. 133, e degli articoli 150 (quattro commi) e 154, comma 1, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (norme in materia ambientale), pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 76 del 1° aprile 2010
Alle ore 10.15 di martedì 25 maggio il RadioTv Forum 2010 verrà inaugurato al Centro Congressi dell’Hotel Melià Roma Aurelia Antica, in via degli Aldobrandeschi 223.
Rai: solidarietà a Busi per atto di dignità e coraggio, azienda intervenga “La Fnsi è vicina a Maria Luisa Busi con la massima solidarietà".
Protezione della proprietà intellettuale anche on-line, tutela degli utenti e della libertà d’impresa e di espressione, nuovi mercati e innovazione tecnologica: sono i temi caldi del dibattito che si è acceso nel mondo della tv e dell’editoria internazionale.
Autorizzazione a proseguire in via temporanea l’uso di numerazioni in decade 4.
"Continua l’embargo nelle radio per gli artisti che non firmano la liberatoria di rinuncia ai diritti connessi. I titoloni comparsi sui giornali e internet “da oggi in radio il nuovo cd di Gigi D’Alessio” non corrispondono a verità".
"Chiederemo al governatore della Sicilia di anticipare di un anno lo switch-off per il digitale terrestre". Lo ha detto il viceministro allo Sviluppo economico con delega alle comunicazioni Paolo Romani a margine del convegno in corso di svolgimento in provincia di Catania sul piano nazionale banda larga.
Tutto come previsto: Google Tv è arrivata e sicuramente rivoluzionerà il mercato. In barba ai decoder di nuova generazione (inclusi quelli che contemplano la connessione al web), Google sembra aver trovato il modo per conciliare perfettamente internet e la televisione, utilizzando il proprio browser anche per consultare i tradizionali contenuti televisivi (qualunque sia la piattaforma da cui provengono).
Per accrescere gli investimenti pubblicitari per la fascia 4-14 anni occorre guardare non solo ai bambini, quali target di riferimento, ma anche agli adulti, ed alle mamme in particolare.
E’ morto ieri a 72 anni il sociologo Giampaolo Fabris. Aveva fondato Demoskopea. Famosi i suoi libri: «La società post-crescita. Consumi e stili di vita» (2010) e «Societing. Il marketing della società postmoderna» (2009).
Da una ricerca della Commissione Europea sulla competitività digitale è emerso che la produttività del vecchio continente, dal 1995 ad oggi, è cresciuta del 50% grazie ai progressi delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni (TIC) e agli investimenti in questo settore.
Continua lo stop alla programmazione delle novità discografiche da parte delle reti nazionali in segno di protesta contro la richiesta del Consorzio fonografici SCF (ex Società Consortile Fonografici) di aumentare l’aliquota sui diritti connessi dall’1% al 4% del fatturato delle emittenti.
"In merito alle notizie riportate da alcuni organi d’informazione sui rapporti tra Michele Santoro e la Rai, l’azienda osserva che queste appaiono fuorvianti e prive di riscontro con la realtà.
"Tutte le anticipazioni sulle linee guida del piano industriale, approvato oggi in Cda, riportate da alcune agenzie di stampa, sono da ritenersi soltanto puro esercizio giornalistico".
Era attesa per oggi (giovedì) la pubblicazione dei nuovi dati sull’ascolto radiofonico italiano, in forte ritardo. E invece la società di rilevazione non ha ancora provveduto. E non si capisce perché.
I fatti. Le radio nazionali da qualche giorno hanno smesso di programmare le novità discografiche, non inseriscono più dischi nuovi, come forma di protesta nei confronti della SCF, dopo che sono state interrotte le trattative per il rinnovo della convenzione tra le parti.
Otto FM, la nota stazione oldies lombarda, diffusa anche in Piemonte, continua ad investire nelle nuove tecnologie. Dopo essere stata la prima stazione italiana a trasmettere in FMeXtra, Otto FM è ora accessibile anche da iPhone.
Sull’ordinamento automatico del ‘telecomando digitale’ e sulle ipotesi del nuovo piano delle frequenze, il Segretario generale della Fnsi, Franco Siddi, ha inviato una lettera al Presidente dell’Agcom, Corrado Calabro’.
Ecco il documento di Mediacoop, Articolo21, Comitato per la libertà dell’informazione e Federazione Nazionale della Stampa Italiana.
Eurisko Media Monitor è la ricerca che si occupa di analizzare la multimedialità degli italiani, ossia quale sia il grado di fruizione dei mezzi di comunicazione da parte di questi.
Entro le ore 10,00 del 18 maggio, a Milano ed in 1942 comuni piemontesi, lombardi, emiliani e veneti (circa 12 milioni di abitanti) si è positivamente realizzata la prima fase del processo di transizione alla tecnologia digitale, con lo spegnimento del segnale analogico di Rai Due e Retequattro (cd. switch over).
Come noto, da settembre l’area tecnica 3 (costituita dalla Lombardia, con esclusione della provincia di Mantova, dal Piemonte orientale e dalle province di Parma e Piacenza) migrerà integralmente al digitale televisivo.
Il segretario generale della Federazione nazionale della Stampa ha dichiarato: “Il voto della maggioranza della Commissione giustizia del Senato sul ddl intercettazioni questo pomeriggio è una brutta pagina. Faremo di tutto perché sia cancellata ricorrendo a tutti i mezzi possibili".
Da ieri 18 maggio i 13 loghi dei canali della tv pubblica: Rai 1, Rai 2, Rai 3, Rai 4, Rai Notizie, Rai Storia, Rai Sport 1, Rai Sport 2, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai Gulp, Rai Hd e (prossimamente) Rai 5 sono stati uniformati (niente più personalizzazioni e colori).
Come già reso noto su queste pagine, il Consiglio dell’Agcom ha deciso di commissionare a una società specializzata un sondaggio tra gli utenti per verificare, come prescritto dalla legge, abitudini e preferenze dei cittadini in materia di posizionamento dei canali sul telecomando.
L’Assessorato regionale della Pubblica istruzione ha pubblicato la graduatoria delle emittenti radiofoniche private e locali beneficiarie dei contributi per la trasmissione di notiziari in lingua sarda.
L’Assessorato regionale della Pubblica istruzione ha approvato la graduatoria delle testate di periodici regionali beneficiarie dei contributi per la promozione e l’incremento della pubblicazione di editoriali, articoli e rubriche in lingua sarda.
Il Garante privacy ha avviato un’istruttoria nei confronti di Google per verificare la liceità e la correttezza del trattamento dei dati personali effettuato nell’ambito del servizio Street View.
Lancia un segnale di allarme la stampa nazionale specializzata in agricoltura, agroalimentare, ambiente, territorio (UNAGA), per la scomparsa di alcune trasmissioni e rubriche radiofoniche e televisive di livello nazionale, che avevano svolto un ruolo importante per la corretta informazione e comunicazione nei settori considerati.
Sembra che il servizio pubblico radiofonico italiano stia ancora sottovalutando le potenzialità del web. Ciò nonostante, nel momento in cui viene lanciata una nuova applicazione per iPhone, che consente di instradarne i contenuti (podcast) pubblicati online, è probabile che la popolarità dello stesso servizio web aumenti vertiginosamente, anche se caratterizzato da scarsa agibilità o mancanza di contenuti.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 555 del 26/05/2010
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 555 del 26/05/2010

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL