NEWSLINET.IT: Newsletter n. 559 del 23/06/2010

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 559 del 23/06/2010 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 559 del 23/06/2010 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 559 del 23/06/2010
Nell’attesa della pubblicazione del Piano di assegnazione delle frequenze DVB-T dell’Agcom, rivisto e corretto, si cominciano a delineare alcuni scenari per il futuro assetto del sistema televisivo italiano. Invero piuttosto inquietanti, almeno per gli operatori minori.
 
Tutto come previsto: nelle more che l’Agcom, dopo aver sondaggiato a dovere, si decida ad approvare il sospirato regolamento sui logical channel number, i conflitti di attribuzione sono approdati nei tribunali.
 
"Contro il nuovo Piano Nazionale di Assegnazione delle Frequenze per la televisione digitale, deliberato (ma non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale) dall’Agcom, centinaia di Tv locali presenteranno ricorso al TAR, anche se non ci sono, al momento, i presupposti per richiedere la sospensiva".
Spesso accade, tra Governo e opposizione, che ci si ritrovi a dire le stesse cose ma a scontrarsi ugualmente, per il semplice motivo che non si sta ad ascoltare ciò che dice l’avversario.
Con delibera n. 258/10/CONS, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha sottoposto a consultazione pubblica lo schema di regolamento relativo alla prestazione di servizi di media audiovisivi lineari o radiofonici su reti di comunicazione elettronica diverse da quelle via cavo coassiale, satellitari e terrestri.
 

Differimento, per l’anno 2010, dei termini di effettuazione dei versamenti dovuti dai soggetti che esercitano attivita’ economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore nonche’ il differimento del termine per la trasmissione in via telematica delle dichiariazioni modello 730/2010. (10A07753)
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 559 del 23/06/2010
La REA (Radiotv Europee Associate), ci informa che il 21/06/2010 "è stata ascoltata dall’Autorità Antitrust sulle ragioni per cui è stata costretta a denunciare la SCF – Società Consortile Fonografici, per la violazione della libera concorrenza del mercato e abuso di posizione dominante ai danni delle emittenti radiofoniche e televisive locali".
L’ultimo segnale in ordine di tempo e’ arrivato da Rupert Murdoch, che a 79 anni, dopo aver costruito una fortuna comprando e ristrutturando giornali ‘cartacei’ (dal ‘Times’ al ‘Wall Street Journal’) ha deciso di acquistare da Hearst (altro grande nome della carta stampata) la piattaforma digitale Skiff.
Il Rapporto e-content realizzato da Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e presentato a Roma il 17 giugno ha analizzato il settore dei contenuti digitali e dei nuovi modelli di business legati alla piattaforma internet (mobile e fisso), alla televisione digitale terrestre, satellitare e online, alla comunicazione e alla pubblicità sui nuovi mezzi.
La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha istituito il Tavolo tecnico previsto dal DM 30-12-2009 in materia di copia privata.
”So per certo che la stragrande maggioranza degli italiani è d’accordo con me sull’assoluta necessità della legge sulle intercettazioni, tant’è vero che quando ne parlo in pubblico, raccolgo solo applausi di consenso e di incoraggiamento per andare avanti fino all’approvazione definitiva, che ormai è in dirittura
Sembrava tutto deciso e una bozza di delibera era gia’ pronta. Poi, con l’arrivo dei primi caldi, tutto si e’ bloccato e il previsto via libera a Sky a operare sul digitale terrestre gia’ da quest’anno e’ finito nel surgelatore dell’ufficio di Joaquim Almunia.
L’Autorità Garante per la protezione dei dati personali – composta da Francesco Pizzetti, Giuseppe Chiaravalloti, Mauro Paissan, Giuseppe Fortunato – presenta il 30 giugno alle ore 11,00, presso la Sala della Lupa di Palazzo Montecitorio (ingresso principale), la Relazione sull’attività svolta nel 2009.
Come annunciato in precedenza, il 15 giugno è nata una nuova tv in Toscana: Canale 39 Versilia, terza rete della Misericordia di Viareggio dopo Rete Versilia News e Canale 39 Lucca.
RAI ha spiegato agli inviperiti utenti che a Torino, ieri, sono stati privati della parita dell’Italia la motivazione del black-out.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
Paolo Salvi, pioniere della televisione toscana, presidente delle storiche emittenti pratesi Tvr Teleitalia già Televideon 28 e Toscana Tv, è morto ieri 19 giugno all’età di 75 anni.
Finalmente tra i video di YouTube.com è apparsa un’anteprima degna di nota sull’innovativo sistema Google Tv. E quanto visto fa presumere che l’esperienza televisiva potrà essere davvero rivoluzionata.

Autorizzazione al trasferimento di dati personali del territorio dello Stato verso Paesi non appartenenti all’Unione europea, effettuati in conformita’ alle clausole contrattuali tipo, di cui all’allegato alla decisione della Commissione europea del 5 febbraio 2010, n. 2010/87/UE. (10A07531)

Il Supremo Collegio di giustizia amministrativa, con la sentenza n. 2055/2010 resa lo scorso 13 aprile, ha conferito nuovo vigore ad un corpus normativo che fino ad oggi sembrava relegato nell’ambito di un’interpretazione fin troppo restrittiva.
La fornitura di servizi di media audiovisivi a richiesta, anche a pagamento, potrà essere effettuata da società di capitali e di persone o da persone fisiche, previa presentazione all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazione di una dichiarazione di inizio attività, che abilita il richiedente a fornire i servizi dalla data della sua presentazione.
“Signore e signori, buonasera. E adesso il microfono passa alle notizie della cronaca”. Pare di sentirlo ancora il popolare giornalista e direttore di Rete Sole, Mario Pistellini, volto storico della tv perugina, prima Tele Umbria, poi Rete Sole con il suo inconfondibile accento, celebre per i suoi editoriali, soprattutto politici.
È una notizia che gira da giorni negli ambienti delle redazioni dei giornali e nelle agenzie di stampa. Enrico Mentana, a sedici mesi dall’addio a Mediaset e alla conduzione di Matrix, potrebbe dire sì all’offerta che gli sarebbe stata fatta da La7, per diventare il direttore del suo telegiornale.
Il Tribunale di Milano, in una sua recente sentenza (19/11/2009 – 14/4/2010 n. 4549), ha trattato l’attualissima problematica della diffusione di video musicali col metodo dello streaming on demand.
Per incentivare i lettori a pagare le notizie online, News Corp provera’ a conquistarli con omaggi gratuiti come biglietti per il cinema o week-end da passare in un hotel.
Improvviso black-out delle trasmissioni Mediaset a Bologna verso le 22 di mercoledì. I tecnici hanno pensato subito ad un grave guasto che avesse messo in crisi anche le ridondanze d’emergenza.
Il progetto dell’Unione europea di introdurre norme che garantiscano il diritto all’interpretazione e alla traduzione nei procedimenti penali è oggi di un passo più vicino alla realtà grazie all’approvazione del Parlamento europeo.
Anche il Canada aveva creduto nel DAB formato Eureka 147. Ed anche là, come dappertutto del resto, alla fine ci è dovuti arrendere davanti all’evidenza: l’utenza preferiva l’antica FM.
Purtroppo, in momenti come questo, ci si trova a dover commentare anche questo genere di notizie, anche se vorremmo che notizie, queste, non lo diventassero mai.
L’affrancamento, con imposta sostitutiva, delle differenze fra valori civilistici e fiscali, emergenti a seguito di una fusione per incorporazione, può estendersi anche ai maggiori importi derivanti dalla rilevazione della fiscalità differita.
E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 78 del 31 maggio 2010, che contiene disposizioni urgenti in materia di accertamento, potenziamento dell’attività di riscossione e nuove regole antiriciclaggio e antifrode, anche mediante il rafforzamento della collaborazione tra Agenzia delle Entrate, Inps, Guardia di Finanza e Comuni.
Assoprovider "accoglie con entusiasmo le affermazioni del premier Berlusconi in merito alla rivoluzione nel mondo delle imprese che intende attuare già dall’autunno, affinché "non si debbano chiedere più permessi, autorizzazioni,concessioni o licenze aziendali..", come ha dichiarato nel suo recente intervento all’assemblea della Confartigianato".
"Art.1, comma 29 del ddl intercettazioni: i blogger devono pubblicare le richieste di rettifica in 48 ore o pagare fino a 12.500 euro. Aboliamo questa norma".
Gli investimenti pubblicitari in Italia, grazie al +3,5% registrato ad aprile, nel primo quadrimestre 2010 sono cresciuti del 4,5% rispetto allo stesso periodo 2009, raggiungendo una spesa complessiva di 2,9 miliardi di euro, secondo la rilevazione periodica di Nielsen.
”Ho visto Fini, bisogna accelerare sulle intercettazioni e per farlo” serve un’intesa tra Berlusconi e il Colle, perché ”se il presidente della Repubblica non firma, siamo fregati”.
Consultazione pubblica sullo schema di regolamento in materia di fornitura di servizi di media audiovisivi a richiesta ai sensi dell’art. 22 bis del Testo Unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici
Consultazione pubblica sullo schema di regolamento concernente la prestazione di servizi di media audiovisivi lineari o radiofonici su altri mezzi di comunicazione elettronica ai sensi dell’art.
Fastweb, la prima azienda al mondo a lanciare l’IPTV, annuncia nuovi servizi pubblicitari e di marketing. Da oggi gli inserzionisti sono in grado di comunicare alle famiglie che possiedono la Fastwebtv direttamente sullo schermo televisivo attraverso nuovi format interattivi.
Si chiude "con un autentico boom" la prima stagione di Video.Mediaset.it, il nuovo portale di filmati televisivi Mediaset accessibili online.
Non c’è crisi per il magnate globale delle telecomunicazioni Rupert Murdoch, che si prepara a sborsare 8 miliardi di sterline (circa 9,6 miliardi di euro) per acquisire il totale controllo di British Sky Broadcasting Group.
"Siamo tutti spiati, 150 mila telefoni sono sotto controllo. La situazione è intollerabile". Lo ha detto Silvio Berlusconi nel suo intervento all’assemblea di Confcommercio presso l’auditorium della Conciliazione.
Sorge il dubbio che l’Osce, l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa, sia davvero di sinistra. Ci aspettiamo che un commento del genere arrivi, nelle prossime ore, da qualcuno dei rappresentanti della maggioranza di Governo, che sta spingendo in queste ore per l’approvazione alla Camera del ddl sulle intercettazioni.
Mediaset "si riserva un’attenta lettura delle motivazioni della sentenza del Tribunale di primo grado della Unione Europea ma annuncia l’intenzione di proporre l’impugnazione alla Corte di Giustizia Europea".
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 559 del 23/06/2010