NEWSLINET.IT: Newsletter n. 567 del 25/08/2010

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 567 del 25/08/2010 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 567 del 25/08/2010 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 567 del 25/08/2010
 
Murdoch si prepara alla gara per la prossima assegnazione dei cinque multiplexer che costituiscono il dividendo digitale.
 
Per il momento è soltanto una proposta, poco più di un rumor. Ma l’effetto domino che potrebbe provocare si ripercuoterebbe in maniera fortissima e irrimediabile su tre industrie: quella radiofonica, quella musicale e quella dell’elettronica di consumo.
Google vuole utilizzare Internet per cambiare il modo di fruire la televisione in tutto il mondo. Lo ha dichiarato Vincent Dureau, capo della tecnologia di Google Tv, presentando la nuova iniziativa del collosso della ricerca su Internet.
"Abbiamo sempre diffidato delle norme approvate nel mese di agosto: dalla L. 223/1990 in poi non hanno mai portato bene al settore radiotelevisivo italiano".
 

L’associazione di consumatori ADUC ci ha inviato un comunicato di denuncia contro un preteso comportamento scorretto di Dahlia Tv a danno degli utenti che si erano abbonati all’offerta DTT per visionare le partite della Fiorentina col nuovo campionato.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 567 del 25/08/2010
Con delibera adottata in data 05/11/2009 l’Agcm aveva avviato nei confronti della società Auditel S.r.l. un procedimento per accertare l’esistenza di violazioni dell’articolo 82 del Trattato CE (ora articolo 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea).
Modifiche al regolamento in materia di obblighi di programmazione ed investimento a favore di opere europee e di opere di produttori indipendenti adottato ai sensi dell’articolo 44 del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177.
Ieri l’edizione online del magazine Wired, pubblicava un articolo nel quale si faceva il punto della situazione su alcuni dei più popolari servizi di streaming video online a pagamento.
Il Codacons segnala, "come la folle corsa del jackpot del Superenalotto, in quest’estate di crisi economica, sia particolarmente pericolosa per le famiglie italiane".
Le schermaglie con Auditel non avranno mai fine. Questa volta è il turno di Sky che avrebbe più volte denunciato squilibri nell’assetto della governance della società di rilevazione degli ascolti, attualmente controllata, tra gli altri, da Rai al 26,67% e Mediaset al 33%.
La prima metà dell’anno va in archivio con un risultato decisamente positivo per il mercato pubblicitario e nonostante l’eliminazione della nazionale italiana al primo turno l’effetto dei mondiali di calcio si è fatto sentire nel mese di giugno, in particolare su tv e radio.
Il 26 maggio è nata UMobile, nuova divisione di UM Italia, società di strategia e pianificazione media del gruppo IPG Interpublic Group of Companies.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
ItaliaOggi l’ha definita una “svolta alla Mtv” ed, in effetti, gli ingredienti ci sono tutti. Dopo quattro anni di programmazione negli Usa e l’ampliamento al mercato canadese, inglese, irlandese e italiano, Al Gore si è reso conto che Current Tv, la sua creatura che avrebbe dovuto inaugurare la stagione del citizen journalism di qualità non è decollata.
Stando a quanto riportato qualche giorno fa dal Wall Street Journal, piccole e medie imprese statunitensi (quindi, aziende con meno di 100 dipendenti) avrebbero investito, nel 2009, una cifra compresa tra 35 e 40 miliardi di dollari in pubblicità locale.
Tra le norme che possono essere ricondotte nell’alveo dell’art. 21 della Costituzione, può senz’altro essere annoverato tra i diritti soggettivi legati alla libera manifestazione del pensiero, quello di critica, a patto che – se ne è trattato diffusamente anche dalle pagine di questo quotidiano – le espressioni utilizzate non debordino nel campo dell’ingiuria e/o della diffamazione.
Un noto detto recita: prima di aprir bocca, assicuratevi di aver acceso il cervello. E le neuroscienze, discipline oggi molto in voga (soprattutto nei media), si stanno occupando di capire se veramente lo sforzo di comunicare sempre di più e sempre più velocemente possa nuocere gravemente alle nostre capacità intellettive, oppure rappresentare l’inizio di una nuova evoluzione della mente umana.
Sino al 1975 il panorama radiofonico italiano era costituito dai segnali Rai, da quello di Radio Montecarlo, in alcune zone d’Italia di Radio Capodistria, e di poche altre stazioni straniere.
L’economia cinese sta tirando alla grande, tanto che il paese del Dragone ha ormai superato quello del Sol Levante, collocandosi al secondo posto delle economie mondiali, preceduta solo dagli USA.
Francesco Cossiga era affascinato dalla tecnologia delle comunicazioni: radio, internet, telefonia mobile lo catturavano. Iniziò la sua avventura nella tecnica come radioamatore col codice “IOFCG”: un hobby che lo pervase al punto da trasferire, durante il suo mandato presidenziale, la stazione da radioamatore al Quirinale.
L’Associazione per la liberta’ e il pluralismo nell’informazione (Alpi) rinuncia al ricorso fatto all’Antitrust contro la Lega Calcio di Serie A.
Utilizzare una trasmissione televisiva come ‘Quelli che il calcio…’ per mandare messaggi criptati ai boss mafiosi in carcere "puo’ essere un modo per cercare di aggirare le restrizioni del 41 bis, il cosiddetto carcere duro, ma è solo un’ipotesi".
Maxi evasione di 91 milioni di euro scoperta dal Nucleo di Polizia tributaria della Gdf di Venezia nell’ambito delle televendite di opere d’arte.
La News Corporation, la capogruppo dell’impero di Rupert Murdoch, è il primo finanziatore della campagna elettorale dell’associazione dei governatori repubblicani (RGA) in vista del voto di metà mandato di novembre.
Il Niger si propone di abbandonare entro il 2020 la radiofonia analogica per adottare quella digitale, cioè cinque anni dopo il termine fissato dall’Unione internazionale delle Telecomunicazioni (UIT).
Francesco Cossiga fu anche giornalista, orgoglioso della sua tessera, datata 20 ottobre 2003, ed in particolare del fatto che il documento riportasse per intero il suo nome, Francesco Maurizio Cossiga.
Informazione sempre piu’ presente nella vita degli italiani, anche in estate. Televisione, radio e internet i mezzi piu’ ‘accesi’. Ogni giorno, mediamente, quasi 3 ore per la tv e due ore e 8 minuti per radio e internet.
Nuova strategia di mercato per Hulu, sito di video on line concorrente di You Tube, che intendende offrire al pubblico i propri titoli quotandosi per la prima volta sul mercato.
A dispetto di quanti pensano a lui come un “dinosauro” appartenente al mondo dei vecchi media, Rupert Murdoch si appresta a muoversi da par suo anche in quella che sembra essere la prospettiva di sviluppo più promettente nel campo della comunicazione in rete, ovvero l’internet in mobilità.
Mediaset spegne l’informazione medico-scientifica sul digitale terrestre. Il presidente Fedele Confalonieri e il vice Pier Silvio Berlusconi, hanno deciso di chiudere il canale Ted Tv Educational.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
 
Un articolo apparso sul sito de L’Unità (www.unita.it) di ieri, a firma di Toni Jop, ha aperto un dibattito su un tema decisamente interessante e poco  trattato, da molti (i più) dato per scontato, anche se, forse, non lo è poi così tanto.
Dal 9 luglio scorso, Gianluigi Guarino, ex direttore del Corriere di Caserta dal 2002 al 2007 ed attuale direttore del portale d’informazione online www.casertace.net, è detenuto nella casa circondariale di Benevento a seguito del passaggio in giudicato dell’ultima condanna per diffamazione.
Tre americani su quattro non si fidano dei propri media. Almeno questo è ciò che emerge da un sondaggio pubblicato il 13 agosto che, straordinariamente, fa sapere come i giovani, spesso giudicati responsabili del calo di vendite dei giornali nel Paese, non lo siano invece per questo settore in crisi.
Se si vuole, l’attività pubblicitaria può essere interpretata come un tentativo di riduzione della complessità. Così il sociologo Luhmann: "(…) la complessità del mondo, la spaventosa molteplicità di possibilità, deve essere riportata entro una dimensione che possa essere vissuta come espressione di un determinato senso".
In scena una battaglia legale tra il gruppo di Murdoch e i pionieri della telefonia "over ip" sulla possibilità di utilizzare il termine "Sky" nel proprio marchio. Il conflitto tra vecchi e nuovi media si combatte non solo sul piano del linguaggio e dei modelli comunicativi, ma sempre di più sul fronte della contrapposizione pay/free.
E’ morto a Varese, Salvatore Furia, 85 anni, storico meteorologo al ‘Gazzettino Padano’ della Rai. Originario di Catania, Furia e’ stato l’artefice della nascita del Centro geofisico prealpino e della Cittadella delle scienze al Campo dei fiori, dove c’e’ anche la sede della Societa’ astronomica ‘Schiaparelli’ da lui fondata nel 1956.
Dino Crocco era nato ad Ovada, in provincia di Alessandria, l’8 marzo 1932. Chi ha più di quarant’anni ed ha vissuto tra Piemonte, Lombardia, Liguria e Val d’Aosta negli anni ’70 e ’80, avra sicuramente intercettato i suoi baffi facendo zapping tra i canali delle tv private.
L’estate di Google ha riservato qualche sorpresa interessante a noi italiani. Proprio mentre pensavamo che tutti fossero in vacanza, il team di Google Maps Italia ha pubblicato e reso funzionante il servizio di traffico in tempo reale sulle proprie mappe, come già fatto per altre città e tratti autostradali nel mondo anglosassone (New York e Los Angeles prima, Londra poi).
Agcom ha pubblicato il Piano di numerazione automatica dei canali della tv digitale terrestre, in chiaro e a pagamento, contenente le modalità di attribuzione dei numeri (LCN) ai fornitori di servizi di media audiovisivi autorizzati alla diffusione di contenuti audivisivi in tecnica digitale terrestre con le relative condizioni di utilizzo.
Differimento dei termini di effettuazione dei versamenti che hanno scadenza entro il giorno 20 del mese di agosto 2010. (10A09405)
Con 13 milioni di utenti unici al mese, il sito di Fox News e’ distante dai leader dell’informazione sul Web. Secondo i dati pubblicati da Nielsen Online, Msnbc, Yahoo News e CNN possono contare su circa 35-40 milioni di clic al mese.
L’ennesimo sito dedicato alle prime televisioni libere italiane, nato con ambiziosi obiettivi ma destinato a naufragare nel mare magnum del web al primo cedimento dell’entusiasmo?
A partire dal prossimo ottobre sarà possibile monitorare le prestazioni della propria connessione ad internet da postazione fissa attraverso un software certificato e gratuito che il consumatore potrà utilizzare sul proprio personal computer.
Hanno venduto on line e attraverso televendite prodotti per 24 milioni di euro senza pagare un euro di tasse. E’ la maxifrode scoperta dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Bergamo.
Il "Sole 24 Ore" punta sul nuovo sito e sull’editoria on line per combattere la crisi. Secondo i dati del 1° semestre, i ricavi dell’editoria elettronica sono cresciuti del 4,2% e quelli dei prodotti software del 3,7%.
Mesi e mesi di discussioni, di tira e molla, litigi e crisi di maggioranza e, alla fine, gira e rigira, guarda un po’ chi si rivede come candidato a prendere il posto di Berlusconi come ministro (ad interim) dello Sviluppo Economico: Claudio Scajola (foto).
Ancora beghe, ancora scontri, tra la Lega Calcio e le emittenti locali, circa i diritti sulle partite domenicali.
Fiorello e Mike torneranno ancora una volta insieme. Lo showman avrebbe gia’ preso contatti con una web radio.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
News Corp cede il controllo di tre canali televisivi cinesi. La holding di Rupert Murdoch ha venduto a China Media Capital, fondo di private equity focalizzato sul settore media, le quote di maggioranza di Xing Kong, Xing Kong International e Channel Mainland China insieme alla sua library di film.
Il futuro dell’offerta televisiva sul DTT di Murdoch nell’italico territorio è tracciato, ma contrario ai suoi sacri principi: per atterrare, l’Australiano dovrà, suo malgrado, rinunciare al "pay for".  
Il successo delle radio politiche stava cominciando a manifestarsi in tutta la penisola, quando, nel 1976, dal centro storico di Bologna, cominciò a trasmettere Radio Alice, la stazione che sarebbe passata alla storia come la radio "di movimento" per eccellenza.
Mentre molte web-tv cercano ancora la propria identità, e altrettante clonano in rete i modelli del broadcasting tradizionale, c’è chi esplora nuovi possibili paradigmi comunicativi.
Le radio italiane penalizzano la musica del nostro Paese, anzi la uccidono. Questa è l’accusa lanciata da Audiocoop, la terza associazione italiana di discografici, fondata nel 2000 nell’ambito del M.E.I., il meeting delle etichette indipendenti che ogni anno si tiene a Faenza (quest’anno è previsto per i giorni 26-28 novembre).
I problemi sono principalmente due: l’attuale evoluzione dell’editoria, alla quale non si è stati capaci di reagire prontamente e la vendita al dettaglio, ormai non più competitiva come solo cinque anni fa.
Nonostante il calo generalizzato delle attività televisive e cinematografiche, la News Corp è tornata in attivo grazie all’incremento degli introiti pubblicitari dei quotidiani e, soprattutto, del business tv nel segmento via cavo.
E’ stato oggi firmato dal Direttore Generale della Siae Gaetano Blandini e dal vice Presidente Amministratore Fipe Ilario Perrotto l’accordo relativo ai trattenimenti musicali nei pubblici esercizi.
Roberto Ferrario, consigliere di amministrazione dell’ANSA, nonché dal 1975 editore del più importante giornale di Varese, la ‘Prealpina’ (di proprietà della sua famiglia) – del quale fu anche direttore dal 24/11/2003 al 15/07/2008 – è morto all’età di 63 anni nelle prime ore della mattina all’ospedale di Busto Arsizio dove era ricoverato da tre settimane a causa di una malattia di cui era ammalato da 2 anni.
Presso il Corecom FVG, via Coroneo, 8 a Trieste domani venerdì 6 agosto alle ore 11.30 si terrà una conferenza stampa al fine di fare il punto sullo stato di avanzamento del processo di transizione alla tecnologia digitale terrestre nella regione.
”Il rinvio dello switch off per il digitale deciso concesso per il Veneto e’ di durata talmente breve che temiamo non permetta di risolvere i problemi”.
C’era una volta l’appuntamento domenicale con il calcio sulle tv e sulle radio locali. Un appuntamento che, in Lombardia come in Campania, in Lazio come in Liguria, occupava i lunghi pomeriggi calcistici degli appassionati che, per scelta o per motivi di bilancio familiare, non potevano permettersi le dirette di Sky.
Secondo il rapporto annuale della World Associacion of Newspapers presentato a Kuala Lumpur lo scorso 4 agosto 2010, il 2009 è stato caratterizzato da un calo del 17% dei ricavi pubblicitari ed una modesta diminuzione della circolazione dei quotidiani, pari allo 0,8 %.
La prima metà dell’anno va in archivio con un risultato decisamente positivo per il mercato pubblicitario e nonostante l’eliminazione della nazionale italiana al primo turno l’effetto dei mondiali di calcio si è fatto sentire nel mese di giugno, in particolare su tv e radio.
Sembrava fatta: Paolo Romani stava per diventare il nuovo ministro allo Sviluppo Economico, andando a sostituire il Presidente del Consiglio Berlusconi, che poco meno di tre mesi fa aveva preso il posto, ad interim, del dimissionario Claudio Scajola. Poi, invece, il blocco.
Stretta durissima sull’informazione sportiva dalla Lega Calcio: le cronache radiotelevisive dalle tribune, con la ripresa dei tifosi e i commenti in diretta delle partite attraverso opinionisti saranno off-limits.
Il Consiglio di Amministrazione di Screen Service Broadcasting Technologies S.p.A. ha approvato il Resoconto intermedio di gestione del terzo trimestre, al 30 giugno 2010.
La Georgia, assieme all’Ucraina, è l’unico Paese ex sovietico classificato nel  2009 (per il rotto della cuffia) da Freedom House tra quelli con un sistema  informativo “parzialmente libero” e non “non libero”.
Confermata la notizia data per primo da questo periodico: lo switch-off del nord Italia è slittato di 40 giorni. Segnatamente, le operazioni avranno ora inizio il 25/10/2010 (anziché il 15/09/2010) con la migrazione dell’Area Tecnica 3 (AT3), costituita da Lombardia (esclusa Mantova), Piemonte orientale e dalle province emiliane di Parma e Piacenza.
Stimolare l’interesse dei cittadini ai problemi della ricerca e della sperimentazione scientifica, anche attraverso l’impiego delle nuove tecnologie multimediali.
Le pubbliche amministrazioni devono rispettare i termini di pagamento contrattuali nei confronti di imprese e fornitori. Lo ribadisce l’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici.
Approvato il 30 luglio scorso dal Consiglio dei Ministri il disegno di legge in materia di attività cinematografiche. Il provvedimento prevede che l’intervento diretto dello Stato sia focalizzato, a partire dal 2011, sulle opere prime e seconde, i cortometraggi e i documentari.
“Liberare il lavoro per liberare i lavori”, è questo il titolo del Piano triennale per il lavoro elaborato dal ministro Maurizio Sacconi e approvato dal Consiglio dei Ministri del 30 luglio 2010.
ll gruppo Cairo Communication ha raddoppiato l’utile netto e sembra pronto a concentrare le sue forze sul piccolo schermo. Infatti, come riportato dal quotidiano ItaliaOggi, il gruppo guidato da Urbano Cairo, in veste di concessionaria di pubblicità sulla tv, avrebbe raggiunto ricavi per 74 milioni di euro solo nel primo semestre dell’anno corrente.
La notizia non è ancora ufficiale, ma la fonte attendibile: il CNID (Comitato Nazionale Italia Digitale), riunitosi nuovamente questa mattina, come avevamo anticipato su queste pagine, avrebbe deciso per lo spostamento dello switch off delle Aree Tecniche 3 e 5 dal 25/10/2010 al 16/12/2010.
Nei primi 6 mesi il mercato pubblicitario registra investimenti per 4,5 miliardi, +4,7%: lo rende noto la Nielsen. Considerando la sola commerciale nazionale la crescita complessiva dell’advertising e’ stata del +5,4%, mentre nel mese di giugno del +9,7% rispetto allo stesso mese del 2009.
La circostanza in base alla quale le Commissioni Tributarie possano avvalersi del supporto, per vicende particolarmente complesse, di Consulenti Tecnici d’Ufficio non è certo una novità.
Come anticipato la scorsa settimana, la Federazione Radio Televisioni (FRT) ha pubblicato lo studio economico del settore televisivo italiano relativo al 2008.
Il Direttore Generale Mauro Masi ha incontrato questa mattina a Viale Mazzini i Direttori di tutte le Testate giornalistiche Rai assistito dal Vicedirettore Generale Antonio Marano.
Dal 3 agosto arriva nei negozi la "Premium Cam" Mediaset, che viene definita a Cologno "il modo più facile per accedere senza decoder ai contenuti Mediaset Premium anche in alta definizione".
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
A seguito delle modifiche apportate al D.L.vo n. 177/2005 dal c.d. Decreto Romani (D.L.vo n. 44/2010), l’Agcom ha integrato, con la Delibera n. 397/10/CONS, il Regolamento in materia di obblighi di programmazione ed investimento a favore di opere europee e di opere di produttori indipendenti (approvato con provvedimento n. 66/09/CONS).
Nuovi colori, maggiore semplicità d’impiego e capacità d’interazione con l’utente. Si sintetizza così il layout del nuovo sito dell’Agcom, liberamente consultabile al consueto indirizzo www.agcom.it.
Screen Service, operatore nel settore della produzione di apparati per la trasmissione del segnale televisivo, annuncia di aver sottoscritto un contratto di finanziamento a medio-lungo termine pari a 26 milioni di Euro.
Nessun nuovo azionista per il gruppo Dahlia Tv. Rimangono solo gli svedesi di Airplus (91,5%) e Telecom Italia Media (8,5%), come confermato pochi giorni dall’a.d. Fabrizio Grassi.
Con la sentenza n. 25385 del 5 luglio 2010 – udienza 5 maggio 2010 – la Suprema Corte si è pronunciata affermando che costituisce reato vendere o pubblicizzare gli apparati – denominati splitter o splitty – che consentono a più decoder privi di autonoma smart card di ottenere le credenziali di accesso per la decodifica del segnale satellitare.
Con un mese e mezzo di ritardo rispetto alla data del 15 giugno, annunciata in pompa magna dai vertici di Centro Europa 7 lo scorso maggio, ecco finalmente approdare sul panorama televisivo digitale E7HD, la prima emittente italiana a trasmettere con il nuovo standard DVB-T2, il dtt di seconda generazione, ideale per trasmettere in alta definizione.
Nei giorni scorsi era data per certa la notizia che Red TV, la rete via satellite vicina al Partito Democratico e a Massimo D’Alema, nata dal restyling della precedente esperienza di Nessuno Tv, avrebbe chiuso le trasmissioni sabato 31 luglio.
"La comunicazione ufficiale ancora non c’è stata in attesa della prossima riunione del Comitato Nazionale Italia Digitale, prevista per la prossima settimana, ma è ormai stato sancito che slitterà il passaggio alla tv digitale terrestre nel Nord Italia, Liguria compresa: il processo di transizione necessita di alcuni tempi tecnici irrinunciabili".
“Toy Story 3-La grande fuga”, “The Twilight Saga: Eclipse”, ma anche film italiani come “Basilicata Coast to Coast”, tutti pirata, sono stati sequestrati dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Roma a Napoli, in una maxioperazione, denominata Sparrow, nel corso della quale sono state scoperte otto centrali di duplicazione clandestina di CD e DVD, cinque depositi di stoccaggio dell’illecito materiale, una stamperia di locandine e un’ingente partita di CD e DVD contraffatti.
A giugno numeri eccezionali per il sito Sportmediaset che ha registrato il miglior risultato di sempre con 166 milioni di pagine viste e 5.200.000 visitatori unici.
Il Consiglio di Amministrazione di Mediaset, riunitosi ieri, ha approvato la relazione sul primo semestre 2010. In una nota, il gruppo dichiara la presenza dei "primi segnali di ripresa del mercato pubblicitario".
"Le profonde trasformazioni che stanno interessando il settore della raccolta pubblicitaria, indotte principalmente dallo sviluppo tecnologico delle piattaforme trasmissive", insieme ad altri fattori contingenti hanno indotto l’Agcom a disporre un’indagine conoscitiva sul settore della raccolta pubblicitaria.
E’ dato per altamente probabile l’annuncio per domattina della nomina di Paolo Romani (foto) quale ministro allo Sviluppo Economico con competenza diretta per il settore delle Tlc.
A quanto si apprende, la questione – prevista oggi all’ordine del giorno in consiglio di amministrazione – è stata rinviata alla prossima settimana insieme con gli altri temi sul tavolo.
Dal 21 giugno è in onda l’ennesima nuova emittente per Marche ed Abruzzo: R9 the new radio. Nasce da una costola di Radio Riviera Sound di Graziano Marozzi rilevata al 50% dal gruppo Italfacility.
La Regione Veneto si costituira’ ad adiuvandum nel ricorso proposto al TAR (per ora) da tre emittenti tv locali contro il Piano Nazionale di Assegnazione delle Frequenze digitali approvato recentemente da Agcom.
Consultazione pubblica sullo schema di provvedimento concernente l’identificazione e l’analisi del mercato dei servizi di diffusione radiotelevisiva per la trasmissione di contenuti agli utenti finali (Mercato n. 18 fra quelli identificati dalla raccomandazione sui mercati rilevanti dei prodotti e dei servizi della Commissione Europea)
”Conosco bene i problemi che si sono determinati nel Lazio dopo il passaggio dall’analogico al digitale, e le difficolta’ che gli imprenditori del settore radio-televisivo hanno dovuto superare. So anche quanto sia stato difficile per i cittadini, soprattutto per i piu’ anziani, adattarsi a questa nuova tecnologia, in tempi forse troppo rapidi”.
SIAE e YouTube annunciano di aver siglato un accordo di licenza che copre l’uso in Italia, in modalità streaming, di musica e opere audiovisive del repertorio SIAE nei video presenti sulla piattaforma YouTube.
Modifiche al regolamento in materia di obblighi di programmazione ed investimento a favore di opere europee e di opere di produttori indipendenti adottato ai sensi dell’articolo 44 del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177
"Non è rimasta priva di riscontro la denuncia di questo Comitato del 1° luglio 2010", ci fa sapere con un comitato odierno il Comitato Radio Tv Locali di Milano.
Questa mattina è stata convocata la riunione del Comitato Nazionale Italia Digitale, presieduto dal viceministro allo Sviluppo Economico con delega alle Comunicazioni Paolo Romani (in odore di nomina a ministro).
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 567 del 25/08/2010
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 567 del 25/08/2010

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL