NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012
Dalla lettura delle risposte rese ai quesiti relativi ai bandi per l’inserimento nelle graduatorie ai fini dell’assegnazione delle frequenze DVB-T, si ricava un atteggiamento del Ministero dello Sviluppo Economico rigido e poco collaborativo.
sit blue logo 756x56 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012
banner tecnomedia 247x56  1 4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012
banner elite 4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012
SIT 1 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012
 
Una nuova asta, con criteri definiti dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, per le frequenze della cosiddetta banda L da destinare al potenziamento della telefonia mobilie in banda larga.
 
"Quel che resta del "partito" della radio digitale in Italia – un obiettivo sempre più in forse – ha sempre contato sulla dualità tra banda III delle VHF e banda L delle UHF per attenuare o risolvere il problema della scarsità di banda che ostacola la migrazione verso il DAB".
Vince la nuova sessione dell’indagine Eurisko, come l’altra volta, la rete di Lorenzo Suraci, con 6.630.000 ascoltatori nel giorno medio (praticamente in linea col dato di giugno), ad enorme distanza da Radio Deejay (Gruppo L’Espresso), con 5.249.000 utenti (l’altra volta erano 5.356.000).
Sono state pubblicate le risposte ai quesiti posti al MSE-Com in relazione al piano di assegnazione delle frequenze per il servizio televisivo digitale terrestre nelle regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Lazio e Campania.
 

SIT1 0 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012
bann superstreaming 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012
Radio Mondo ok - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012
A seguito delle continue richieste degli utenti, precisiamo che la consultazione delle circolari Consultmedia può avvenire alla pagina apposita di questo periodico.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012
 
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
Le apparecchiature dei ripetitori dell’emittente Telejato sul Monte Bonifato sono state gravemente danneggiate nei giorni scorsi da un incendio che potrebbe essere stato di natura dolosa.
A dirlo sono i dati contenuti nella relazione annuale dell’Agcom che, per il settore dei media, ha quest’anno adottato il parametro dell’offerta di informazione, individuando – settore per settore – le proporzioni relative al numero dei professionisti impiegati.
Radio Sunshine può essere ceduta ai proprietari di Radio Central AG: il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) ha approvato il trasferimento della concessione, accogliendo la relativa domanda presentata da Radio Central AG.
La cosiddetta “guerra dei browser”, con le sue battaglie combattute negli ultimi vent’anni, è uno specchio fedele dell’evoluzione del mondo della comunicazione digitale dopo l’avvento della rete.
Ai fini IVA, la società estera che cede prodotti editoriali è obbligata a identificarsi in Italia all’atto del superamento della soglia di 35mila euro annui, calcolata sulla base dei corrispettivi effettivamente percepiti, e a versare l’imposta applicando, eventualmente, il particolare meccanismo della resa forfetaria.
Le difficoltà erano già iniziate nel 2009, momento in cui venne presentato un piano di ristrutturazione del debito che delineò un nuovo assetto del gruppo non più da editore televisivo con creazione propria di contenuti, ma da vettore di prodotti esterni indipendenti.
”Lancio un appello al ministro Passera perche’ convochi il prima possibile il tavolo tecnico piu’ volte richiesto dal presidente Introna per il digitale terrestre”, ad affermarlo e’ Peppino Longo (Udc), consigliere regionale della Puglia.
La neo joint venture, Gruppo L’Espresso-PRS Media Group, nata per gestire il rapporto con i centri media, inizia ad operare, avviando trattative con emittenti televisive straniere per offrire banda trasmissiva in affitto e supporto nella raccolta pubblicitaria. Pare, infatti, che nuovi canali esteri sarebbero in procinto di sbarcare in Italia già dal 2013.
Il gruppo televisivo Profit, proprietario, tra gli altri, delle emittenti locali Odeon Tv, Telereporter, Telecampione e Telepadania, emittente della Lega Nord, ha annunciato nei giorni scorsi un piano di licenziamenti di massa dei propri dipendenti: giornalisti e tecnici appartenenti a ciascuna delle proprie redazioni.
"Sulla carta non c’era nessun impedimento all’acquisto di La7, ne’ in termini di frequenze ne’ in termini di fatturato, anche perche’ eventualmente ci sarebbero stati degli impegni da parte nostra. E’ stata esclusivamente una valutazione che abbiamo fatto sull’asset".
"La sentenza che manda in carcere Sallusti è il risultato sconvolgente di una norma orrenda del nostro codice, incompatibile con le democrazie avanzate e liberali e con i canoni delle democrazie europee".
”Domani faro’ il titolo piu’ semplice della mia vita: ‘Sallusti va in galera”’. E’ quanto ha detto Alessandro Sallusti al termine del suo collegamento con la trasmissione di Mediaset ‘Pomeriggio cinque’.
Per il gruppo Profit (editore di riferimento Raimondo Lagostena), esposto verso il sistema creditizio e i fornitori per circa 40 milioni di euro, si prevede una ristrutturazione attraverso la cessione di molti asset.
Nel primo semestre l’azienda di Viale Mazzini ha già perso 129 milioni di euro (-178 milioni rispetto al risultato consuntivato nello stesso periodo del 2011) e non si prevedono miglioramenti.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 675 del 03/10/2012