Pubblicità: 2009 annus horribilis. Ma a fine novembre investimenti recuperati fino -14,4%. Bene internet; radio in ripresa; spiragli per tv; stampa ancora ko

Secondo Nielsen, da gennaio a novembre del 2009 gli investimenti pubblicitari risultavano 7.766 milioni di euro, con una flessione del -14,4% rispetto al corrispondente periodo del 2008.

Considerando novembre 2009 rispetto al novembre 2008 la variazione è stata del -3,7%: nel confronto sul singolo mese, infatti, si sono registrati valori in crescita per la televisione, la radio, il cinema, internet, le cards e l’out of home tv. Rallentato il trend negativo dei quotidiani. Nel merito, la televisione, considerando i canali generalisti e quelli satellitari (marchi Sky e Fox), ha mostrato una flessione del -11,1% sul periodo cumulato e una crescita del +2,8% a novembre 2009 verso novembre 2008. Si sono registrati andamenti positivi sul mese in particolare per alimentari, telecomunicazioni, bevande/alcoolici e toiletries. La stampa, da gennaio 2009, ha segnato un calo del -22,5%. I quotidiani a pagamento hanno mostrato una flessione del -17,3%, con l’automobile a -27,9%, l’abbigliamento a -20,7% e la distribuzione a -21,4%. Questi tre settori, nel confronto mensile novembre 2009 verso novembre 2008, hanno registrato però variazioni positive rispettivamente del +25,5%, +2,3% e +2,6%. Per quanto riguarda le tipologie pubblicitarie, la commerciale ha segnato il -19,2%, la locale il -14,4% e la rubricata/di servizio il -16,2%.  In contrazione anche la raccolta dei quotidiani free/pay press (-27,5%). I periodici hanno diminuito del -29,1% sul periodo progressivo a novembre 2009 con l’abbigliamento a -29,1%, la cura persona a -23,3% e l’abitazione a -32,5%. La radio è scesa del -10,1% da inizio anno, ma ha fatto registrare il +20,1% sul mese grazie alle ottime performance di auto, alimentari, telecomunicazioni e finanza. Per quanto riguarda gli altri mezzi, gli andamenti sul periodo cumulato sono stati: affissioni -25,3%, cinema -7,8%, out of home tv -2,9% e direct mail -17,0%. Internet è cresciuto del +4,6% grazie all’apporto della tipologia Search. Si aggiungono al mercato fin qui analizzato gli investimenti pubblicitari sul Transit, la pubblicità dinamica gestita da IGPDecaux su metropolitane, aeroporti, autobus e tram. Da gennaio a novembre 2009 l’advertising è stato pari a 91,5 milioni di euro. (fonte ANSA)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Pubblicità: 2009 annus horribilis. Ma a fine novembre investimenti recuperati fino -14,4%. Bene internet; radio in ripresa; spiragli per tv; stampa ancora ko

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL