Pubblicità, gennaio/maggio 2015 a – 1,3%. Su Radio (+5,5%), giù tutti gli altri (Internet compreso)

Pubblicati i dati Nielsen relativi agli investimenti nel mercato pubblicitario nel periodo gennaio-maggio 2015. Vanno molto bene la radio (+5,5%) – anche se si registra un rallentamento a maggio – e il transit (+9,4%), bene l’outdoor (+3,2%), cala di poco la tv (-0,7%), scendono il web (-2,2%), il cinema (-2,8%), la direct mail (-3,1%), procedono male i periodici (-3,6%) e peggio i quotidiani (-5,9%), mentre crolla l’out of home tv (-10,1%).

Sul singolo mese di maggio, il mercato degli investimenti pubblicitari segna una crescita del 2,6%, facendo registrare per i primi cinque mesi dell’anno un calo dell’1,3% rispetto allo stesso periodo del 2014, con un saldo negativo di circa 35,5 milioni. Relativamente ai singoli mezzi, la TV registra un incremento del 4,5% per il singolo mese, chiudendo il periodo cumulato gennaio – maggio a -0,7%. Migliora l’andamento del mezzo stampa, in particolare dei periodici: a maggio si registra un calo del 2% per i quotidiani e una crescita del 2,2% per i magazine. Ne beneficia il trend del periodo cumulato sui primi cinque mesi dell’anno, che chiude rispettivamente a -5,9% e -3,6%. Resta in terreno positivo la radio nel singolo mese (+1,1%) e nel periodo gennaio – maggio (+5,5%), continuando a mostrare segnali molto confortanti. (E.G. per NL)
printfriendly pdf button - Pubblicità, gennaio/maggio 2015 a - 1,3%. Su Radio (+5,5%), giù tutti gli altri (Internet compreso)