Pubblicità giochi: sanzioni più severe

Pesanti limitazioni in relazione alla pubblicità dei giochi sono previste nella versione definitiva del c.d. Decreto Balduzzi. Secondo quanto riportato da Italia Oggi (edizione del 12/09), a decorrere dal 1° gennaio 2013 nelle pubblicità riguardanti i giochi che permettono una vincita in denaro dovrà essere indicato il rischio di dipendenza e le probabilità di vincita.

Inoltre, sarà vietata la diffusione di messaggi pubblicitari finalizzati “a incitare al gioco o a esaltarne la pratica” (art. 7, comma 4), pena la sanzione amministrativa da 100 mila a 500 mila euro, a carico sia del committente che del soggetto che diffonde il messaggio. (D.A. per NL)
 
printfriendly pdf button - Pubblicità giochi: sanzioni più severe