Radio Padania e l’incitazione alla violenza. Pietoso cabaret o socio-politica alla deriva?

Ieri sono andata in Questura. E ho denunciato Radio Padania. Perché non si può ascoltare senza reagire, senza fare niente il "Movimento studentesco padano" invitare i poliziotti a picchiare duro, a spaccare le ossa ai manifestanti (precisando certo dei centri sociali, quei bastardi), "Fateci sentire il crac delle ossicina del braccio…" .

Questo scrive (e abbiamo riportato anche graficamente la trascrizione) Arianna Ciccone di Valigia Blu, un sito che ha come sottotitolo: Cittadini senza appartenenza politica in difesa della corretta informazione e del bene comune. Ancora una volta l’etica professionale viene chiamata in causa; ancora una volta si fa appello ad una corretta informazione. E non si può dare torto, ci mancherebbe altro. Qui non si tratta di fare propaganda politica, ma di incitare all’odio e alla violenza. Bene ha fatto, quindi, You Tube a rimuovere il file audio che era stato inviato, anche se solo per denunciare l’accaduto, da Daniele Sensi, che da anni fa il monitoraggio di Radio Padania. Ad ascoltare il file, però, senza voler assolutamente cercare di alleggerire la responsabilità di chi ha mandato in onda quei messaggi, appare più una trasmissione cabarettistica, con battute di sottofondo, di alcuni ragazzi che giocano a fare i provocatori che non una vera minaccia alla democrazia. Una specie di cabaret estremista, riprovevole certo, senza scusanti sia chiaro, greve e incivile quanto si vuole, ma forse proprio per questo più pericoloso, perché un messaggio fatto passare attraverso una trasmissione dal sapore apparentemente goliardico. Ciò vale, però, anche per altre trasmissioni, anche televisive, dove il confine tra satira politica e dileggio della persona, tra punzecchiature e offese alla dignità altrui, si fa sempre più labile. Bisogna avere il coraggio, la volontà, di riprendere il senso del confronto civile, del rispetto reciproco, di vedere l’ altro come un avversario e non come un nemico da eliminare. (A.V. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Radio Padania e l'incitazione alla violenza. Pietoso cabaret o socio-politica alla deriva?

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL