Sat tv: start-up di due programmi internazionali

Novità nel panorama televisivo via satellite con due nuovi canali al via. Il primo, "Jewish News 1", la risposta ebraica ad Al Jazira è la prima tv satellitare pro-israeliana che partira’ ufficialmente domani 21 settembre.

Secondo il giornale Makor Rishon, il nuovo programma televisivo trasmettera’ in Europa, Nord America e Medioriente programmi inizialmente in inglese, ma l’intenzione e’ quella di offrire servizi giornalistici in sette diverse lingue, tra cui l’italiano. Nel 2012 sarà poi la volta di “Hala Tv”, il primo canale televisivo degli arabo-israeliani diretta da Joseph Atrash e presieduto da Ziyad Omri. I due, dal 2003, hanno tentato di portare a termine questo progetto, fino ad ora senza successo a causa delle forti resistenze delle autorita’ israeliane. Secondo quanto hanno annunciato i fondatori al giornale “al-Quds al-Arabi”’, la nuova emittente ha gia’ ricevuto le licenze necessarie da parte delle autorita’ dello stato ebraico e sara’ ospitata dalla piattaforma satellitare israeliana ‘Amos’. Sara’ la prima tv che si rivolgera’ agli arabi residenti in Israele. Dopo i russi e gli etiopi ebrei, che hanno loro emittenti private in Israele da diversi anni, ora anche gli arabi potranno contare su una tv che parla la loro lingua. Ad oggi, infatti, esiste in Israele solo una radio in lingua araba, mentre la tv di stato trasmette alcuni programmi in quella lingua. (R.R. per NL)
printfriendly pdf button - Sat tv: start-up di due programmi internazionali