DTT. Assegnati i diritti d’uso residuali in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Calabria. Scialuppe di salvataggio per FSMA

diritto d'uso

Pubblicate oggi le graduatorie relative ai diritti d’uso del digitale terrestre rimessi a bando. Assegnate le frequenze afferenti alle reti di II° Livello in Piemonte (Asti), Lombardia (Brescia+Cremona+Lodi+Sondrio), Emilia Romagna (Bologna+Modena e Parma+Reggio Emilia), Toscana (Pistoia), Marche (Ancona+Fermo+Macerata) e Calabria (Catanzaro). Reti essenziali per il salvataggio di FSMA Alcune di queste reti, come quelle per […]

Radio. Le locali muoiono? Sì, ma solo se non sanno reinventarsi. Si chiude un ciclo, ma se ne apre un altro. I casi di RTR 99 a Roma e di Radio Punto Zero a Trieste

radio locali, RTR 99

Le radio locali chiudono perché fagocitate dalle voraci reti nazionali? No. Semplicemente si concludono dei cicli. Chiudono le stazioni che non hanno più niente da offrire al mercato. E il mercato non riconosce chi non sa starci con le regole che esso detta. Fuori tempo massimo Invero, nella stragrande parte dei casi, ad alzare la […]

Radio. Il progetto in Onde Medie di Radio Diffusione Europea che da Trieste vuole farsi sentire in mezza Italia. Lo spirito è quello di un tempo e ci sono anche i vinili

Diffusione Europea

L’apertura ai privati delle onde medie – che ha consentito il varo di progetti come quello di Radio Diffusione Europea di Trieste – è cosa recente, come noto, e ha fatto seguito anche alla dismissione da parte della Rai di tutta una serie di frequenze OM considerate ornai obsolete e ‘troppo costose’. La vicenda è […]

Radio. Cassazione: stop alle interferenze slovene a radio italiana. La Suprema Corte condanna una stazione estera a cessare le perturbazioni ad una FM italiana anche se su frequenza non coordinata

trieste, slovenia, Cassazione

Oggetto della decisione della Suprema Corte è un contenzioso interferenziale tra un’emittente FM italiana interessata da perturbazioni alle proprie emissioni nel proprio territorio (quindi in Italia) da una nuova attivazione in Slovenia, pur autorizzata dalla locale Autorità amministrativa per le telecomunicazioni (Apek-Akos) e coordinata dall’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT). Nel merito della vicenda, la concessionaria […]

Tv locali, Friuli Venezia Giulia. Trieste: una interessante situazione in evoluzione, fra storici anniversari e nuove valide emittenti

trieste, slovenia, Cassazione

Questa volta concentriamo l’attenzione su Trieste e sulla sua situazione a livello di Televisioni locali, un assetto che presenta, come vedremo, alcune interessanti novità. Continuiamo così a parlare attentamente di Tv locali, dopo l’articolo su quelle di una parte della Lombardia. Diciamo Trieste ma in realtà intendiamo, ovviamente, l’intero Friuli-Venezia Giulia, una piccola regione di […]

Par condicio. Martusciello (Agcom): urge regolamentazione online. Caso Cambridge Analytica e Facebook rappresentativo di meccanismo perverso

par condicio, elezioni,

“È necessario quanto prima un intervento legislativo volto a disciplinare il settore della par condicio on line al fine di tutelare in modo efficace un’autentica formazione del consenso sociale”. Così il Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Antonio Martusciello, intervenuto a Trieste al convegno organizzato dal Corecom Friuli Venezia Giulia sulla comunicazione politica 2.0. […]

Storia della radiotelevisione italiana. Veneto: SRS Radio Sandonà Centrale

SRS Sandona Centrale studio - Storia della radiotelevisione italiana. Veneto: SRS Radio Sandonà Centrale
SRS Radio Sandonà Centrale trasmetteva da San Donà di Piave (Ve), sui 98,100 MHz (con un impianto che consentiva di illuminare le province di Venezia, Treviso, Pordenone, Udine, Gorizia, Trieste, spingendosi sino in Istria e che ora modula Radio Capital) e sui locali 104,000 MHz, musica di ogni genere e servizi giornalistici confezionati per l’epoca con grande professionalità", che "costituivano l’ossatura della sua programmazione.