Tlc. Storico sorpasso degli smartphone sui cellulari. La crescita esponenziale traina lo sviluppo dello streaming e del podcast, soprattutto radiofonico

Gli smartphone hanno battuto i cellulari in quanto a vendite. L’ultimo trimestre ha, infatti, visto il numero dei telefoni intelligenti venduti superare per la prima volta quello dei telefonini normali con 216 milioni di pezzi venduti su un totale di 418 milioni.

Il dato presentato da Idc è, a suo modo, storico in quanto sancisce per la prima volta il sorpasso tra smartphone e telefonini, categoria che comprende tutti quei cellulari non dotati di schermi touch e sistemi operativi e che finora erano sempre rimasti predominanti nelle vendite. Ovviamente, l’affermazione degli smartphone ha incidenza sulla fruizione di contenuti online, in particolare audiovisivi e l’ascesa di tali apparati connessi stabilmente al web incide sullo sviluppo dello streaming e del podcast, in particolare per quanto riguarda la radiofonia. Il medium radio, quindi, tende sempre più a connotarsi su due direttrici: digitale (online) e analogico (FM), con una progressiva ghettizzazione dei vettori alternativi, in particolare il satellite e il DAB-T (la cui penetrazione è peraltro praticamente insignificante in tutto il mondo). Nel dettaglio dello storico sorpasso, per la prima volta, dunque, le vendite di smartphone rappresentano il 51,6 % del totale, con un tasso di crescita, rispetto allo stesso trimestre del 2012, di ben il 41,6 %. Dal rapporto presentato da Idc emerge anche che il mercato di questo tipo di dispositivi sta vedendo l’ascesa sempre più rapida di brand coreani e cinesi. In particolare, al primo posto troviamo Samsung, con oltre 70 milioni di unità vendute e un ritmo di crescita del 60,7 % rispetto allo scorso anno, mentre al terzo posto un’altra azienda coreana, LG, che registra una crescita addirittura del 110,2 %. Fra le due aziende troviamo Apple, che ha venduto 37 milioni di unità ma che cresce appena del 6,6 % rispetto all’anno passato. Questo comporta una riduzione della quota di mercato della Mela: nel primo trimestre 2012 erano stati spediti 35,1 milioni di iPhone con un quota del 23%, invece nel primo trimestre del 2013 sono stati spediti 37,4 milioni di iPhone con una quota del 17,3%. Dunque Android si conferma il sistema operativo preferito da chi compra uno smartphone. Lo certifica il rapporto trimestrale di Kantar Worldpanel, secondo cui il 64% dei nuovi dispositivi acquistati nei primi tre mesi del 2013 era equipaggiato con l’Os di Google, primo in tutti i Paesi tranne il Giappone. "Ci aspettiamo una crescita ulteriore della fetta di mercato di Android – spiega Dominic Sunnebo, global consumer insight director di Kantar – grazie alle vendite di Htc One e Galaxy S4. Questo metterà ancora più pressione su Apple, Blackberry e Nokia". Per quanto riguarda l’Italia la ricerca, fatto attraverso più di un milione di interviste telefoniche, vede Android con una quota del 62,5%, iOs con il 19,9% e un buon risultato per i Windows Phone, che toccano il 10,9%, mentre Blackberry e Nokia si fermano sotto il 3 e il 4%. (E.G. per NL)
printfriendly pdf button - Tlc. Storico sorpasso degli smartphone sui cellulari. La crescita esponenziale traina lo sviluppo dello streaming e del podcast, soprattutto radiofonico