Tv digitali, da conservare pagamento canone Rai e scontrino fiscale

Sul sito web del Ministero delle comunicazioni pubblicato l’elenco aggiornato degli apparecchi che danno diritto ad una detrazione del 20% sulle spese di acquisto


Sulla “Gazzetta Ufficiale” n.221 del 22 settembre 2007 è stato pubblicato il decreto 3 agosto 2007 che prescrive le caratteristiche tecniche e gli adempimenti posti a carico dell’acquirente, per avvalersi del beneficio fiscale ex articolo 1, comma 357, della legge n.296/2006 (Finanziaria 2007). Allo scopo di favorire e velocizzare il passaggio dalla televisione analogica a quella digitale, si prevede che tutti gli abbonati in regola con il pagamento del canone Rai per il 2007 ed in possesso del relativo bollettino quietanzato, unitamente alla fattura o scontrino fiscale emesso all’atto dell’acquisto e recante i dati identificativi dell’acquirente, e dal quale risultino la marca e il modello della tv, spetti una detrazione, ai fini Irpef, dell’imposta lorda pari al 20% delle spese sostenute per l’acquisto entro il 31 dicembre 2007 e fino ad un massimo di 1000 euro.
L’anno prossimo sarà perciò possibile, nella dichiarazione dei redditi relativa al 2007, portare in detrazione una somma fino ad un massimo di 200 euro per l’acquisto di un apparecchio televisivo dotato di un sintonizzatore digitale integrato. L’allegato “A” al citato decreto e, messo a punto di concerto da Ministero delle Comunicazioni e Ministero dell’Economia, dispone che, allo scopo di assicurarne la “neutralità tecnologica”, tali nuovi apparecchi debbano consentire la ricezione di programmi in chiaro e senza costi aggiuntivi per l’utente da “almeno una delle piattaforme tecnologiche di diffusione via etere, via cavo o via satellite”. Inoltre il sito web del Ministero delle comunicazioni, oltre ad aver aggiornato l’elenco degli apparecchi ammessi all’incentivo, obbliga le imprese produttrici e i rivenditori a dare al cliente la massima informazione sulle caratteristiche tecniche (principali ed aggiuntive) degli apparecchi, nonché sul beneficio fiscale.Dette imprese dovranno produrre allo stesso Ministero una dichiarazione di conformità per far includere i propri apparecchi nell’elenco di quelli ammessi ad usufruire della detrazione. (Paolo Masneri per NL)

Sull’argomento, anche www.comunicazioni.it:

Decreto apparecchi televisivi
La norma, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 22 settembre 2007, rappresenta una forma di incentivazione all’acquisto di apparecchi televisivi con sintonizzatore digitale integrato. Il consumatore che acquista nel 2007 un televisore digitale e che è in regola con il canone di abbonamento al servizio pubblico potrà infatti detrarre nel 2008 dall’IRPEF una parte del costo del televisore fino ad un massimo di 200 euro.

Una misura introdotta con l’obiettivo di favorire il rinnovo del parco degli apparecchi televisivi in vista della transizione al digitale e di avviare una nuova cultura del digitale tra le famiglie italiane.

Tale trasformazione è incoraggiata e sostenuta anche dalla Commissione europea che, nella comunicazione “i2010 – Una società europea dell’informazione per la crescita e l’occupazione”, ha sottolineato che l’abbandono della radiodiffusione televisiva terrestre in tecnica analogica, previsto entro il 2012, migliorerà l’accesso allo spettro delle frequenze in Europa.

In quest’ottica di sensibilizzazione e di “educazione al digitale” della popolazione, che è l’obiettivo primario della misura prevista dalla nuova legge finanziaria, vi è anche da tenere in conto che la migliore qualità dell’immagine per i fruitori, garantita da un televisore con la tecnologia digitale integrata, potrà fare da traino per l’acquisto di apparecchi già pronti al passaggio al digitale.

Come espressamente previsto dall’articolo 1, comma 361, della legge finanziaria 2007, le caratteristiche cui devono rispondere gli apparecchi televisivi che possono beneficiare del bonus fiscale, sono definite in modo tale da “garantire il rispetto del principio di neutralità tecnologica e la compatibilità con tutte le piattaforme trasmissive esistenti”. La scelta operata, quindi, è nel senso di incentivare l’acquisto degli apparecchi televisivi con sintonizzatore digitale integrato, senza discriminare alcuna tecnica trasmissiva esistente.

*****

F.A.Q.

CHE TIPO DI AGEVOLAZIONE CONCEDE L’AMMINISTRAZIONE PER L’ACQUISTO DI “APPARECCHI TELEVISIVI” ANCHE CON SINTONIZZATORE DIGITALE?

Una detrazione fiscale per la dichiarazione dei redditi IRPEF “Anno 2007” che verrà presentata nel 2008, pari al 20 per cento delle spese sostenute entro il 31 dicembre 2007 ed effettivamente rimaste a carico (fino ad un importo massimo delle stesse di 1.000 euro), per l’acquisto di un “apparecchio televisivo” dotato anche di sintonizzatore digitale integrato. In pratica la detrazione può arrivare fino ad un massimo di 200 Euro.

L’agevolazione viene concessa al fine di favorire il rinnovo del parco “apparecchi televisivi” dei consumatori italiani in vista della migrazione del sistema TV italiano da analogico a digitale; viene riconosciuta solo agli utenti del servizio di radiodiffusione che dimostrino di essere in regola, per l’anno 2007, con il pagamento del canone di abbonamento Rai (di cui al regio decreto-legge 21 febbraio 1938, n. 246, convertito dalla legge 4 giugno 1938, n. 880).

QUALI SONO I TIPI DI “APPARECCHI TELEVISIVI” AMMESSI ALLA AGEVOLAZIONE?

Sono ammessi all’agevolazione le seguenti tipologie di apparecchi :

decoder
televisori
videoregistratori

PER QUALI MODELLI SI PUO’ USUFRUIRE DELL’AGEVOLAZIONE?

L’elenco per tipologia degli “apparecchi televisivi” per i quali si può ottenere l’agevolazione è pubblicato sul sito www.comunicazioni.it

(N.B.: l’elenco viene progressivamente aggiornato, sulla base delle comunicazioni ulteriori che i produttori di apparecchi televisivi e i distributori commerciali forniscono al Ministero delle Comunicazioni circa i nuovi modelli immessi sul mercato in Italia).

CHI HA DIRITTO ALL’AGEVOLAZIONE?

Hanno diritto all’agevolazione tutte le persone fisiche in regola con il pagamento del canone di abbonamento RAI per l’anno 2007.

QUANTO È L’IMPORTO DELL’AGEVOLAZIONE ?

L’importo dell’agevolazione è pari al 20%, fino ad un massimo di 200 euro, della spesa sostenuta ed effettivamente rimasta a carico per l’acquisto di un “apparecchio televisivo” effettuato nell’anno 2007, da portare in detrazione nella denuncia dei redditi IRPEF “Anno 2007”.

COME SI ACCEDE ALL’AGEVOLAZIONE?

Per accedere all’agevolazione è necessario:

aver pagato il canone di abbonamento alla RAI per il 2007
accertarsi che “l’apparecchio televisivo” che si intende acquistare sia presente nell’elenco pubblicato sul presente sito
essere in possesso di fattura o scontrino fiscale recanti i dati identificativi dell’acquirente, la marca ed il modello “dell’apparecchio televisivo” acquistato
portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi IRPEF “Anno 2007” che dovrà essere presentata nel 2008 il 20% della spesa sostenuta, fino ad una detrazione massima di euro 200.

IN QUALE PERIODO DEVO ACQUISTARE L’APPARECCHIO TELEVISIVO PER USUFRUIRE DELL’AGEVOLAZIONE?

Per beneficare dell’agevolazione l’acquisto dell’“apparecchio televisivo” deve essere stato effettuato nel periodo compreso dal 1° gennaio al 31 dicembre 2007.

printfriendly pdf button - Tv digitali, da conservare pagamento canone Rai e scontrino fiscale