Tv, Svizzera, SRG SSR idée suisse: siglato nuovo accordo con industria audiovisivo per incoraggiare concorrenza

I presidenti delle principali associazioni svizzere dell’industria audiovisiva e il direttore generale della SRG SSR idée suisse Armin Walpen hanno firmato un nuovo accordo di collaborazione tra la SRG SSR, le sue unità aziendali e i rappresentanti della produzione e dell’assistenza tecnica televisiva per incoraggiare la concorrenza dell’industria audiovisiva elvetica e favorirne la pluralità. Le parti contraenti hanno convenuto il loro sostegno all’industria audiovisiva svizzera attraverso lo strumento dell’outsourcing concentrato sui servizi tecnici di produzione e sulle cosiddette produzioni “chiavi in mano”.  L’accordo avviene in adempimento del dovere di cooperazione previsto dall’art. 17 della Concessione SRG SSR del 28 novembre 2007 ed è complementare agli articoli 16, 18 e 19 che prevedono simili prestazioni anche nei settori della musica e del cinema svizzero.  La SRG SSR si impegnerà a favorire la trasparenza nell’attribuzione degli incarichi a terzi, per garantire una maggior sicurezza nel settore. I firmatari (SRG SSR idée suisse, Associazione Svizzera delle Industrie tecniche dell’immagine e del suono (FTB/ASITIS), Swissfilm Association (SFA), Sindacato Svizzero Film e Video (SSFV), Gruppo Autori, Registi, Produttori (GARP) e Associazione svizzera dei produttori di film (SFP) si incontreranno periodicamente per garantire un’applicazione efficace delle norme dell’accordo. La SRG SSR vi parteciperà attraverso le sue unità aziendali (RSI, SF, TSR, RTR), il TV Productioncenter Zürich AG (società di produzione affiliata alla SRG SSR) e l’unità organizzativa Media Services (MSC) dichiaratamente con uno spirito costruttivo.  Nel quadro dello sviluppo del settore della comunicazione in Svizzera vi è comunque da sottolineare come già da anni ormai la SRG SSR sia partner attivo del settore audiovisivo e persegue gli obiettivi qualitativi propri al servizio pubblico. Dal 1998, ha investito quasi 220 milioni di franchi nell’ambito del Pacte de l’audiovisuel, un impegno che aumenterà di 1,5 milioni di franchi nel 2009 e di 500 000 franchi nel 2010 e 2011. A partire dal 2011, dunque, il Pacte potrà contare su un apporto di 22,3 milioni di franchi all’anno. Grazie al sostegno della SRG SSR è già stato possibile produrre più di 1000 film, telefilm, documentari, cortometraggi e film d’animazione. (Paolo Masneri per NL)
 
printfriendly pdf button - Tv, Svizzera, SRG SSR idée suisse: siglato nuovo accordo con industria audiovisivo per incoraggiare concorrenza