Viaggio nelle Micro Web Tv. Antenna Sud, il polo editoriale multimediale del Mezzogiorno

TV, Radio, web tv e una nuova divisione dedicata alla produzione di proposte editoriali di alto profilo culturale: sofisticata integrazione di diverse piattaforme di comunicazione che operano in stretta sinergia sfruttando know-how, mission e visioni condivisi.

Sono queste le parole con cui Antenna Sud (Antenna Sud Edivision s.p.a.) presenta se stessa al pubblico che può, con un unico marchio distintivo, fruire un prodotto editoriale costruito su tre direttrici distinte. Quanto in particolare alla web tv, si parla di un medium creato da professionisti che riserva attenzione a citizen journalism e user-generated content, con lo scopo di avere contenuti pronti, in qualunque momento, per qualunque device connesso a internet. Ce ne parla la direttrice Annamaria Ferretti.
 
Quando e perché nasce Antenna Sud web tv? Qual è la mission di Antenna Sud web tv?
 
La nostra web tv nasce il 29 Marzo 2009. Tra qualche giorno dunque festeggiamo il nostro secondo compleanno. L’idea che abbiamo percorso due anni fa è quella di aprire una nuova frontiera nell’informazione territoriale per renderla “glocale” ed offrirla in tempo reale ai cittadini del mondo. Antenna Sud web tv offre quotidianamente il meglio della propria programmazione, con l’informazione in tempo reale e a portata di click. I contatti sono centinaia, da ogni parte del mondo.
 
Come si articola il palinsesto di Antenna Sud web tv? Con quale periodicità aggiornate i contenuti?
 
Il palinsesto di Antenna Sud web tv ha un’impostazione dettata dai tempi dell’informazione e da contenuti speciali che sono spessissimo dirette (streaming) dai luoghi più rappresentativi delle nostre regioni. I contenuti sono aggiornati in tempo reale.
 
Perché scegliere il mezzo di internet per diffondere i contenuti di Antenna Sud web tv? I vostri contenuti sono trasmessi anche su canali satellitari o digitali terrestri? In caso contrario, avete mai pensato di proporvi agli operatori di rete locali come fornitori di contenuti?
 
Crediamo molto nella validità dell’immediatezza e della velocità della rete. Per questo abbiamo investito molto sulla nostra Web Tv, ma siamo anche consapevoli delle altre sfide che ci attendono. Quella del digitale, su cui siamo approdati con molto successo, e quella della produzione di contenuti che ci vede però impegnati su scala nazionale. La nostra visione è quella di una tv in grado di raccontare il territorio attraverso la formula dell’infotainment (neologismo con cui si fa riferimento all’unione di programmi di informazione ed intrattenimento, ndr) con un palinsesto che si presta ad accogliere un flusso di notizie continuo e che predilige l’interazione con il telespettatore. Tra le nostre guidelines ci sono tre punti che mi piace ricordare: Antenna Sud diffonde le proprie produzioni su piattaforme diverse, passando da un modello lineare di messa in onda – solo tv analogica – ad un modello cross mediale; Antenna Sud incoraggia la messa in onda di filmati amatoriali favorendo lo sviluppo degli UGC (user generated content, ndr); Antenna Sud, sulla base di queste tv del futuro, asseconda la produzione di format ad utilità istantanea (max 3 minuti) capaci di imporsi nella rete e sui cellulari.
 
Come descrivereste il web-spettatore della vostra web tv? E’ possibile circoscrivere il vostro target?
 
Il nostro target è medio alto; il nostro web–spettatore è professionista, di giovane età, molto partecipativo ai temi che proponiamo attraverso il nostro sito e le pagine Facebook collegate.
 
Se il citizen journalism è oggi un fondamentale contributo degli utenti alla pubblicazione di prodotti audio e video online, lo favorite in qualche modo?
 
Tendenzialmente sì, è una strada che stiamo cominciando a percorrere. Personalmente ritengo esaltante il concetto di giornalismo partecipato e credo che il confronto faccia sempre bene alla “categoria”. Spesso e volentieri, però, l’atteggiamento di chiusura è quasi istituzionale. E’ arrivato il momento di evolvere.
 
Di quante e quali figure professionali necessita la vostra web tv per realizzare e trasmettere i propri contenuti? Ci sono anche volontari che collaborano con Antenna Sud web tv?
 
Con la nostra web tv collaborano i giornalisti di Antenna Sud, più tre persone che coordinano il lavoro e l’acquisizione dei contenuti. Non ci sono volontari.
 
Cosa ne pensate delle tv connesse ad internet? Potranno supportare la veicolazione dei vostri contenuti e diventare valide alternative alle piattaforme del DTT o del satellite?
 
Pensiamo ogni bene di quello che significa evoluzione e velocità di fruizione. Il pericolo che questa alternativa possa concretizzarsi è davvero reale.
 
La raccolta pubblicitaria sul web sta crescendo negli ultimi anni? Come si sostiene la vostra web tv?
 
La raccolta pubblicitaria di Antenna Sud web tv viene curata dalla divisione commerciale della nostra emittente chiamata STAY WITH AS (non si tratta di un refuso, si scrive proprio AS e si traduce in “stai con Antenna Sud”, ndr) che propone sponsorship mirate, con formule di comunicazione personalizzate che esulano dalla vecchia visione della tv locale come mera fornitrice di spazi pubblicitari. I nostri creativi, la nostra area editoriale, attraverso sinergie uniche e vincenti, sono a disposizione per offrire la giusta visibilità, per il giusto target, a costi contenuti ed il risultato è più che soddisfacente.
 
Quanto al recente regolamento approvato dall’Agcom, pensate che possa essere utile per fare ordine nel settore delle produzioni web, siano esse radio o tv? Chi sorpassa i 100mila euro di fatturato può effettivamente divenire competitivo nei confronti dei contenuti diffusi con i mezzi tradizionali?
 
E’ un piccolo passo.
 
(a cura di M.M. e D.A. per NL)
 
printfriendly pdf button - Viaggio nelle Micro Web Tv. Antenna Sud, il polo editoriale multimediale del Mezzogiorno