Giornalisti: i riflessi della “operazione Azimut”.

Abruzzo: “Bisogna cambiare strategia contro gli editori: stop agli scioperi e puntare tutte le energie sul rispetto rigoroso e ragionevole delle regole deontologiche fissate per legge e riassunte in sette essenziali punti”