Tutti (o quasi) presenti al banchetto delle frequenze

Evidentemente rassicurati dal “pugno di ferro” (per quanto in odore di incostituzionalità) promesso dal governo sulla liberazione della preziosa banda degli 800 MHz, gli operatori di telecomunicazioni giungono in soccorso dell’asta salva-bilancio per il dividendo esterno del DTT.