Agcom: sanzioni alle società RTI e RAI per la violazione del Codice TV e minori

La Commissione Servizi e Prodotti dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduta da Corrado Calabrò, ha comminato sanzioni pecuniarie alle società RTI e RAI per la violazione del Codice Tv e minori


La sanzione nei confronti di RTI, di 200.000 euro, riguarda il servizio diffuso dal Tg5 il 18 luglio 2007 sull’incidente probatorio disposto in relazione ai presunti abusi sessuali subiti da alcuni bambini di una scuola materna di Rignano Flaminio.
L’Autorità ha ritenuto particolarmente grave tale violazione in considerazione della delicatezza della tematica, relativa ad un’inchiesta giudiziaria nella quale sono coinvolti minori, anche per i rischi connessi alla instaurazione di sommari processi mediatici su questioni tanto dolorose e capaci di suscitare morbose attenzioni quali quelle che coinvolgono bambini.
Le sanzioni nei confronti della RAI riguardano: un servizio di particolare violenza sui “bambini soldato”, andato in onda sul Tg1 delle ore 20,00 del 21 aprile 2007, per un importo di 100.000 euro; un episodio del telefilm Lost, diffuso da RaiDue, al cui interno erano presenti scene di forti impatto emotivo per un pubblico di minori nella fascia oraria della televisione per tutti, per un importo di 100.000 euro; un telefilm della serie NCIS in onda su RaiDue in prima serata, non adatto ai minori, per un importo di 50.000 euro.

Send Mail 2a1 - Agcom: sanzioni alle società RTI e RAI per la violazione del Codice TV e minori

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL