Al via la prima edizione del Premio giornalistico “L’emergenza delle epatiti”

Saranno presi in esame gli articoli pubblicati nel periodo 1 gennaio 2008 – 15 ottobre 2008 che abbiano trattato la prevenzione e la cura di tali patologie


Si svolgerà quest’anno la prima edizione del Premio Giornalistico dedicato alle epatiti, promosso da Gilead Sciences con il patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti. Saranno presi in esame gli articoli pubblicati nel periodo 1 gennaio 2008 – 15 ottobre 2008 che abbiano trattato la prevenzione e la cura di tali patologie. La cerimonia di premiazione avrà luogo a novembre, in occasione del VII Congresso Nazionale SIMIT.

Milano, 7 luglio 2008 – Gilead Sciences, con il patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, bandisce per il 2008 la prima edizione del Premio Giornalistico “L’emergenza delle epatiti”. L’obiettivo è quello di promuovere una maggior sensibilizzazione nei riguardi delle epatiti virali e di favorirne la divulgazione medico-scientifica, finalizzata a colmare le lacune informative ancora esistenti e a porre l’accento sull’importanza della prevenzione e di una corretta diagnosi.
Le epatiti costituiscono attualmente un’emergenza sanitaria a livello mondiale, con un importante sommerso dovuto al numero elevato di casi non diagnosticati, il cui trattamento tardivo pone a serio rischio la salute dei pazienti. La più complessa, sia dal punto di vista della diagnosi che dal punto di vista del trattamento, risulta essere l’epatite b, che presenta tuttora un basso tasso di guarigione. Ecco perchè, oggi più che mai, è fondamentale incoraggiare lo sviluppo di un’adeguata “cultura” sulla problematica.
Il Premio è rivolto a tutti gli iscritti all’Albo “professionisti” o “pubblicisti” dell’Ordine Nazionale e sarà conferito a 3 giornalisti che si saranno distinti per aver saputo promuovere, attraverso la loro opera e il loro impegno divulgativo, un’informazione corretta ed esaustiva sull’argomento.
Saranno ammessi al concorso articoli in lingua italiana pubblicati su agenzie stampa, quotidiani, periodici e siti internet, nel periodo 1 gennaio 2008 – 15 ottobre 2008, che abbiano per argomento la prevenzione e la cura dell’epatite; ciascun concorrente potrà partecipare con un massimo di due elaborati.
Tutti i lavori pervenuti entro il 31 ottobre 2008 alla Segreteria Organizzativa del Premio, presso Value Relations, Via G.B. Morgagni 30 – 20129 Milano, saranno vagliati da una Giuria presieduta da Mario Pappagallo (caposervizio Corriere della Sera) e composta da personaggi del panorama giornalistico, scientifico e associazionistico italiano: Stefano Gallizzi (Vice Presidente Ordine dei Giornalisti della Lombardia), Massimo Cherubini (Consigliere Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti), Paolo Pirovano (Consigliere dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia), Giuseppe Spatola (Consigliere Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti), Francesco Mazzotta (Presidente SIMIT – Soc. Ital. di Malattie Infettive e Tropicali), Fredy Suter (Direttore Unità Operativa di Malattie Infettive e Dipartimento di Medicina Interna degli Ospedali Riuniti di Bergamo), Ivan Gardini (Presidente EpaC Onlus), Nicola Lo Torto (Presidente FADE – Fondazione Amici dell’Epatologia).
Sono previsti un premio del valore di 3.000 Euro per il primo classificato, un premio pari a 2.000 Euro per il secondo classificato e un premio di 1.000 Euro per il terzo. La proclamazione e la premiazione dei vincitori avranno luogo in occasione del VII Congresso Nazionale SIMIT, che si svolgerà a Bergamo dal 19 al 22 novembre 2008.

Segreteria Organizzativa
tel. 02 20241357, fax 02 29528200
e-mail: info@vrelations.it

1° PREMIO GIORNALISTICO “L’EMERGENZA DELLE EPATITI ”

BANDO DI CONCORSO
________________________________________
Le Epatiti costituiscono un’emergenza sanitaria a livello mondiale, con un importante sommerso dovuto al numero elevato di casi non diagnosticati, il cui trattamento tardivo pone a serio rischio la salute dei pazienti. L’epatite B, in particolare, è la più complessa sia da diagnosticare, sia da trattare e presenta tuttora un basso tasso di guarigione. Per questo motivo, oggi è quanto mai fondamentale incoraggiare lo sviluppo di un’adeguata “cultura” sulla problematica.
Gilead Sciences, con il patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, bandisce un Premio giornalistico con l’obiettivo di promuovere una maggior sensibilizzazione nei riguardi dell’epatite e favorirne la divulgazione medico-scientifica, finalizzata a colmare le lacune informative ancora esistenti e a porre l’accento sull’importanza della prevenzione e di una corretta diagnosi.

Art. 1 – Oggetto del Bando
Il Premio verrà assegnato per la realizzazione di articoli pubblicati su agenzie, quotidiani, periodici e siti internet, in lingua italiana, che abbiano per argomento la prevenzione e la cura dell’epatite e sarà conferito a 3 giornalisti distintisi per aver saputo promuovere, attraverso la loro opera e il loro impegno divulgativo, un’informazione corretta ed esaustiva sull’argomento.

Art. 2 – Requisiti per la partecipazione
• La partecipazione al concorso è aperta a giornalisti iscritti all’Albo “professionisti” o “pubblicisti” dell’Ordine dei Giornalisti italiano. Sono esclusi dalla partecipazione i giornalisti membri della Giuria, i loro familiari e tutte le persone che abbiano legami contrattuali con i giurati o con l’organizzazione.
• Saranno ammessi al concorso articoli e servizi in lingua italiana pubblicati nel periodo 1 gennaio 2008 – 15 ottobre 2008. Per quanto concerne gli articoli pubblicati a mezzo stampa, saranno presi in considerazione quelli comparsi su quotidiani o riviste effettivamente distribuiti e diffusi entro il 15 ottobre 2008.
• Ciascun concorrente potrà partecipare con un massimo di due elaborati.

Art. 3 – Termini e modalità di consegna delle opere in concorso
• Per poter essere ammesse al concorso le opere dovranno essere fatte pervenire entro il 31 ottobre 2008 alla Segreteria Organizzativa del premio “L’emergenza delle epatiti”, presso Value Relations, Via G.B. Morgagni 30 – 20129 Milano.
• I partecipanti dovranno inviare per posta o recapitare a mano alla Segreteria Organizzativa del Concorso un massimo di due articoli attinenti l’epatite, precisando per ciascuno il nome della testata e la data di pubblicazione.
In particolare dovranno essere fornite:
a) 1 copia originale della testata sulla quale è stato pubblicato l’articolo firmato o siglato (nel caso di testate on-line, una stampa dell’homepage e della pagina contenente l’articolo);
b) 2 fotocopie dell’articolo con cui si intende concorrere al premio;
c) il file in formato pdf con la scansione dell’articolo pubblicato.
• Le opere pervenute non saranno restituite.
• Le opere consegnate all’agenzia Value Relations oltre il termine di scadenza saranno escluse dal concorso. Sarà tuttavia facoltà della Giuria decidere se accettare opere giunte oltre il termine stabilito. E’ tuttavia necessario che sia provata la pubblicazione dell’articolo entro la data di chiusura prevista dal bando.

Art. 4 – Premi
Sono previsti i seguenti premi.
a) Primo classificato. Premio del valore di Euro 3.000,00
b) Secondo classificato. Premio del valore di Euro 2.000,00
c) Terzo classificato. Premio del valore di Euro 1.000,00

Art. 5 – Selezione dei vincitori
• Il criterio di valutazione di tutti gli articoli presentati sarà basato sull’originalità e sui valori comunicativi, funzionali all’area tematica oggetto del bando. In particolare saranno valutati la completezza dell’informazione, la sua rigorosità scientifica e lo stile dell’esposizione.
• I premi saranno attribuiti secondo l’insindacabile giudizio della Giuria, che sarà composta da:
Presidente:
Mario Pappagallo (caposervizio Corriere della Sera)
Componenti:
– Stefano Gallizzi (Vice Presidente Ordine dei Giornalisti della Lombardia)
– Massimo Cherubini (Consigliere Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti)
– Paolo Pirovano (Consigliere dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia)
– Giuseppe Spatola (Consigliere Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti)
– Francesco Mazzotta (Presidente SIMIT – Soc. Ital. di Malattie Infettive e Tropicali)
– Fredy Suter (Direttore Unità Operativa di Malattie Infettive e Dipartimento di Medicina Interna degli Ospedali Riuniti di Bergamo)
– Ivan Gardini (Presidente EpaC – Associazione Pazienti)
– Nicola Lo Torto (Presidente FADE – Associazione Pazienti)
• La Giuria, in caso di impossibilità di uno o più membri designati, nominerà supplenti scelti tra esponenti del mondo medico e giornalistico.
• La Giuria renderà noti i risultati del concorso nel mese di novembre 2008
• La Giuria esprimerà il suo giudizio e comunicherà i risultati alla Segreteria Organizzativa del Premio, che provvederà ad avvisare direttamente gli interessati e a predisporre le operazioni più idonee per la presentazione dei lavori vincenti, segnalati e selezionati.

Art. 6 – Premiazione
I vincitori saranno invitati a ritirare il premio in occasione del VII Congresso Nazionale SIMIT la Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali, che si svolgerà a Bergamo dal 19 al 22 novembre 2008.

Art. 7 – Aspetti economici e normativi
• I premi sono considerati a tutti gli effetti corrispettivo d’opera e di ingegno, ai sensi dell’art.106 del RDL 1077 del 25/07/1940. L’organizzazione, relativamente ai premi in denaro, precisa che non eserciterà la rivalsa per le ritenute previste dalla legge.
• L’organizzazione è esonerata da qualsiasi responsabilità, per eventuali contestazioni che potessero insorgere circa l’originalità e la paternità dell’opera, o da eventuali imitazioni da parte di terzi dell’opera stessa.

Art. 8 – Modifiche
L’organizzazione si riserva di apportare modifiche a questo bando, qualora si rendesse necessario per cause di forza maggiore, impegnandosi a darne notizia mediante gli organi di stampa.
Patrocinio: Ordine Nazionale dei Giornalisti, Lungotevere de’ Cenci, 8 – 00186 Roma
Sponsor del premio: Gilead Sciences S.r.l., Via Marostica, 1 – 20146 Milano
Segreteria organizzativa: Value Relations S.r.l. – Via G.B. Morgagni, 30 – 20129 Milano
Tel. 02 20241357 Fax 02 29528200, e-mail: info@vrelations.it

printfriendly pdf button - Al via la prima edizione del Premio giornalistico "L'emergenza delle epatiti"