Apple. Il mini-notebook non piace. Jobs lavora ad un gadget diverso

Sono molti i rumors secondo cui Steve Jobs starebbe lavorando ad un nuovo prodotto. L’idea sembra quella di un incrocio tra un laptop e un iPhone. Stile e costo, naturalmente, faranno la differenza. Apple non ha mai apprezzato i mini-notebook. Non è infatti un caso che non ne abbia mai lanciati sul mercato, in un periodo nel quale praticamente tutti i grandi nomi – a cominciare dalla generazione EEE PC di Asus – hanno realizzato sistemi economici (400 euro circa) e sufficientemente performanti. apple - Apple. Il mini-notebook non piace. Jobs lavora ad un gadget diversoAnche in questo la società di Steve Jobs è andata contro corrente, proponendo il nuovissimo MacBook Air: sottile, futuristico e, naturalmente, costoso (venduto intorno alle 1.700 euro). Ora è il momento di qualcosa di nuovo, innovativo e diverso. Sono molti i rumors secondo cui il 56enne Steve Jobs, attualmente in pausa almeno fino al 30 giugno (per questioni di salute), starebbe comunque lavorando per ideare un nuovo dispositivo a metà tra un iPhone e un laptop. Nemmeno Tim Cook, a capo dell’azienda fino al ritorno di Jobs, si sarebbe lasciato scappare alcuna dichiarazione, ma gli internauti che hanno tentato di immaginare graficamente la nuova soluzione informatica della mela morsicata sono molti (ecco alcune immagini pubblicate da Repubblica.it). Che sia una strategia pubblicitaria per recuperare fonti di ispirazioni dalla rete? Che sia un modo per avere la garanzia che il proprio prodotto possa piacere all’utenza? Potrebbe essere così, ma la popolarità di Apple – recentemente confermatasi, per il quinto anno consecutivo, l’azienda più innovativa del pianeta – non dovrebbe avere bisogno di simili escamotage per ottenere ottimi risultati. (Marco Menoncello per NL)
 
printfriendly pdf button - Apple. Il mini-notebook non piace. Jobs lavora ad un gadget diverso