Archos: il segnale della televisione digitale DVB-SH

ARCHOS ha collaborato con Alcatel-Lucent e ICO per dimostrare il funzionamento di un sistema mobile per la ricezione della televisione digitale in occasione del Consumer Electronics Show tenutosi a Las Vegas agli inizi di gennaio


(Hwgadget.com) – La dimostrazione effettuata al CES con il contributo di Alcatel-Lucent e dell’operatore di telecomunicazioni ICO è stata incentrata sull’applicazione della tecnologia DVB-SH (Digital Video Broadcasting – Satellite services to Handhelds) a situazioni della vita quotidiana. In particolare è stata comprovata la capacità dello standard DVB-SH di funzionare in maniera continuativa con la ricezione tanto del solo segnale satellitare quanto di segnali provenienti da trasmissioni terrestri o di una combinazione di segnali satellitari e terrestri.

ARCHOS, già pioniere nelle soluzioni per la ricezione mobile di trasmissioni DVB-T (Digital Video Broadcasting – Terrestrial), ha deciso di promuovere d’ora in avanti un ampliamento della propria offerta includendo anche la tecnologia DVB-SH che, oltre a essere specificamente progettata per la ricezione su dispositivi palmari, è in grado di offrire vantaggi che vanno ben oltre quelli dello standard DVB-T.

La trasmissione e la fruizione della televisione digitale mobile è stata dimostrata sugli ultimi modelli di ARCHOS Internet Media Tablet; nello specifico i dispositivi ARCHOS 5 e ARCHOS 7 erano stati predisposti con un software particolare in grado di ricevere gli stream di dati video DVB-SH. Nell’occasione è stato presentato anche il prototipo di un accessorio per la ricezione del segnale televisivo a bordo auto.

Con schermi da 5“ e 7“ e processori ARM Cortex, i dispositivi ARCHOS Internet Media Tablet non hanno avuto alcun problema a restituire immagini assolutamente nitide con una fluidità di movimento superiore rispetto a quella di qualsiasi altro dispositivo portatile. L’architettura ARCHOS offre, tramite il semplice acquisto di un accessorio e di un plug-in software, la possibilità di rendere compatibili tutti i dispositivi di prossima produzione con i servizi televisivi futuri. Questa soluzione è compatibile anche con il modello ARCHOS 10, il mini-laptop da poco presentato al mercato.

“Archos ha saputo ancora una volta dare prova del suo know-how presentando soluzioni innovative dedicate a dispositivi portatili di elevata qualità. L’obiettivo voleva essere quello di far toccare con mano agli utenti quello che potrebbe riservarci un prossimo futuro in termini di esperienza televisiva mobile con una qualità pari a quella della tradizionale TV da salotto. La capacità di ridurre l’attuale divario fra televisione mobile e fissa sarà il fattore determinante per il successo della TV mobile”, ha spiegato Henri Crohas, CEO e fondatore di ARCHOS.

Per quanto concerne l’Europa, la società di telecomunicazioni Solaris Mobile, una joint venture fra EUTELSAT e SES Astra, ha annunciato l’intenzione di lanciare un satellite per la trasmissione di un bouquet di canali televisivi basati sulla banda S dello standard DVB-SH. La messa in orbita del satellite è attesa per l’inizio della primavera 2009, mentre i primi servizi di TV mobile saranno disponibili verso la fine dell’anno.

Nel corso del 2009 ARCHOS ha in previsione anche il rilascio di un accessorio e di un plug-in software per la ricezione del segnale televisivo mobile sugli Internet Media Tablet e sui mini-laptop.

printfriendly pdf button - Archos: il segnale della televisione digitale DVB-SH
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Archos: il segnale della televisione digitale DVB-SH

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL