Banda larga: Italia quarta in UE (oltre 9 mln di linee)

E’ quanto emerge dall’ultimo rapporto della Commissione Ue che al primo luglio 2007 conta nel nostro Paese oltre 9 milioni 400 mila connessioni broadband, il 22,3% in più rispetto all’anno prima


da Franco Abruzzo.it

Meglio finora hanno fatto solo Francia, Germania e Regno Unito. I dati che ogni sei mesi vengono aggiornati dagli uffici del commissario Ue alle Tlc, Viviane Reding, mostrano come in tutta Europa la tecnologia della banda larga sia in continua crescita, con 53.963 nuove linee al giorno e oltre 90 milioni di connessioni (21 milioni in più rispetto al luglio 2006, +31,3%). L’Italia dà il suo contributo, anche se il tasso di penetrazione (vale a dire il numero di linee ogni 100 abitanti) si è fermato poco al di sotto della media Ue del 18,2%, facendo registrare un 15,9%. In aumento – sempre secondo i numeri della Commissione – anche la quota di mercato degli operatori alternativi, che ad oggi si attesta sul 35,2%, mentre la quota di mercato dell’operatore dominante (Telecom Italia) nel settore della banda larga è risultata al primo luglio 2007 in diminuzione del 3,1%. Inoltre, l’Italia registra uno fra i numeri più alti in tutte l’Ue di linee in ‘unbundling’ cioé l’ultimo miglio della rete, pari a 2.819.578 linee.(ANSA).

printfriendly pdf button - Banda larga: Italia quarta in UE (oltre 9 mln di linee)