Calcio russo sul satellite: affare da 80 milioni

L’emittente satellitare Ntv plus ha acquistato i diritti del campionato russo per i prossimi quattro anni


Niente più partite in chiaro per il campionato russo. Forse. Già, perché la Lega calcio russa ha concluso un accordo con l’emittente satellitare Ntv plus per l’acquisto dei diritti sulle partite del campionato di calcio russo, per i prossimi quattro anni. L’accordo prevede il versamento di una cifra pari a circa 20 milioni di euro a stagione: 80 milioni tondi tondi nell’arco dei quattro anni. Data, però, l’attuale bassa penetrazione della tv via cavo in russia, si è scatenata una feroce polemica da parte di quegli spettatori affezionati che si sono visti defraudati della possibilità di seguire il campionato. Ecco perché il presidente Vladimir Putin in persona ha obbligato la Lega calcio a trasmettere, contemporaneamente, in chiaro le partite almeno per la prossima stagione. (Giuseppe Colucci per NL)

printfriendly pdf button - Calcio russo sul satellite: affare da 80 milioni