Civile – Diritto processuale civile – Notificazioni di avvisi fiscali ad associazioni non riconosciute

di Francesco Antonio Genovese, Magistrato – da Quotidiano Giuridico N 31/07/anno 2006


La notificazione degli accertamenti tributari ad associazioni prive di personalità giuridica, avvenuta direttamente presso la residenza del legale rappresentante è palesemente nulla, atteso che essa deve seguire le regole di cui all’art. 145 c.p.c, che prescrive l’obbligo di notifica presso la sede e, solo in subordine, in caso di impossibilità di eseguire la notifica nel modo suddetto, consente che essa avvenga a mezzo del legale rappresentante, secondo le regole proprie delle notifiche alla persona fisica, dettate dagli artt. 138, 139 e 141 c.p.c. Più in particolare, tale nullità, che è sanabile ai sensi dell’art. 156 cpc per effetto del raggiungimento dello scopo dell’atto, può considerarsi convalidata solo quando, alla notifica invalida, sia seguita una conoscenza effettiva dell’atto invalidamente notificato, come accade in caso di sua tempestiva impugnazione, ma non anche quando la parte impugni un diverso e successivo atto che trovi il suo presupposto proprio nella definitività di quello non validamente notificato. (Cassazione civile Sentenza, Sez. trib., 12/07/2006, n. 15849) (NL)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Civile - Diritto processuale civile - Notificazioni di avvisi fiscali ad associazioni non riconosciute

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL