Class action in vigore dal primo gennaio 2009

Lo ha confermato il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola: ”lo ritengo un obiettivo valido e uno strumento di assoluta importanza in mano ai consumatori. Ma per produrre effetti positivi necessita di alcuni ritocchi ”


Domani l’incontro con il Consiglio nazionale dei consumatori

Milano, 17 giu. – (Adnkronos) – “La class action entrerà in vigore dal prossimo primo gennaio”. Lo ha confermato il ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola (nella foto) al termine di un incontro con il sindaco di Milano Letizia Moratti. L’entrata in vigore della normativa era stata inizialmente fissata per il 29 giugno.

“Qualcuno -ha spiegato il ministro Scajola- ha forse interpretato il rinvio dell’entrata in vigore della class action come se fosse un disconoscimento della sua validità. Lo ritengo un obiettivo valido e lo confermo, così come ritengo sia uno strumento di assoluta importanza in mano ai consumatori”.

“Siccome però sia io che il governo riteniamo che questo provvedimento debba produrre effetti positivi -ha proseguito il ministro Scajola- abbiamo il sospetto che così come è stato formulato possa dar seguito ad un vagone di ricorsi. Quindi necessita di alcuni ritocchi e quando vedrà la luce potrà rendere giustizia a chi si sente danneggiato. Per questo -ha concluso il ministro- domani incontrerò il Consiglio nazionale dei consumatori per discutere insieme i ritocchi al progetto di legge”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Class action in vigore dal primo gennaio 2009

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL