“Controcampo” fa la fine di “Dieci”

L’edizione cartacea dell’omonimo doppio appuntamento televisivo domenicale chiude i battenti. Ma inizia la sperimentazione per la versione on line


Potrebbe avere differenti chiavi di lettura la notizia, diffusasi ieri, circa la chiusura del settimanale “Controcampo”, alter ego cartaceo dell’ormai storico doppio appuntamento televisivo della domenica di Italia 1, che va a fare la fine del quotidiano “Dieci”, diretto da Ivan Zazzaroni. E’ vero, in prima istanza, che l’andamento del mercato editoriale, da anni oramai in picchiata verso il basso, non assicurava un ritorno economico adeguato: dal 2002, anno di fondazione del settimanale, i dati di vendita hanno registrato una decrescita più che significativa, attestandosi, dalle 100mila copie iniziali, su una media di 45mila copie, tanto da costringere l’editrice Press tv (per metà di proprietà di Rti – facente capo al gruppo Mediaset – e per l’altra metà di Mondadori) a chiudere ogni anno con bilanci nettamente in negativo. E’ innegabile, altresì, che la tradizione dei prodotti cartacei spin-off di celebri trasmissioni tv non ha mai sfornato prodotti appetibili per il mercato editoriale, specie in un momento storico particolare come questo per la carta stampata, destinata a scomparire (secondo alcuni esperti e secondo alcuni importanti editori internazionali, come quello del New York Times, Arthur Sulzberger) nell’arco di pochi anni. In ultima istanza, poi, è indiscutibilmente profetico quanto affermato da Nicola Calathopoulos, uno dei vice direttori della testata: “il web ha molte correlazioni con la tv: immediatezza, diretta, la modifica delle notizie”, molte più di quante ne abbia la statica carta da giornale. E, quindi, a fronte di perdite nell’ordine di 1,5 milioni di euro annui, gli editori di “Controcampo” hanno deciso di tralasciare questo esperimento mal riuscito, per buttarsi anima e corpo nel progetto-web di un sito, aggiornato con cadenza giornaliera (e non settimanale), d’approfondimento sportivo, sullo stesso modello del settimanale, ma con in più il pregio d’essere quotidiano, interattivo, gratuito e con molti più punti in comune con la trasmissione. La sperimentazione è partita già domenica 26 agosto (con risultati più che incoraggianti), ma il sito sarà a regime da gennaio, con le stesse celebri firme che, però, non sono riuscite a fare del settimanale “Controcampo” un competitor davvero pericoloso per i “mostri sacri” “Gazzetta”, “Corriere” e “Tuttosport”. (Giuseppe Colucci per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - “Controcampo” fa la fine di “Dieci”

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL