Criminalità informatica: Conferenza Consiglio d’Europa

Lo scopo della conferenza, che si sta svolgendo a Strasburgo il 10 ed 11 marzo prossimi è quello di rafforzare la cooperazione tra i settori pubblico e privato nella lotta ai reati commessi su Internet. Nell’ambito di tale occasione, il Consiglio d’Europa vedrà riuniti esperti provenienti da tutto il mondo, nonché rappresentanti del governo, della polizia e dell’industria di Internet (tra cui Microsoft, Kaspersky Lab, Yahoo!, PayPal e McAfee).
 
I circa 300 partecipanti si confronteranno, in una serie di seminari, sui seguenti temi:
· Il controllo dei proventi di reato e la prevenzione del riciclaggio e della frode su Internet.
· La penalizzazione della pornografia infantile e gli obblighi dei fornitori di accesso a Internet.
· La formazione in materia di criminalità informatica, e in particolare il progetto “2centre”, basato sulla cooperazione tra le università, le forze incaricate dell’applicazione della legge, il settore privato e le ONG (progetto di Microsoft, INTERPOL, Europol e dell’Università di Dublino).
· La cooperazione internazionale e i punti di contatto 24/7 (seminario chiuso alla stampa).
La conferenza farà inoltre il punto sull’attuale legislazione in materia di criminalità informatica e discuterà delle nuove tendenze e minacce, comprese quelle legate al cosiddetto “cloud computing”, nonché dei suoi effetti soprattutto in relazione alla protezione dei dati personali.
Il solo trattato internazionale esistente in materia, la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla criminalità informatica (2001), è stato ad oggi ratificato da 23 paesi (tra cui gli Stati Uniti). Oltre 100 paesi in tutto il mondo stanno rafforzando la propria legislazione, prendendo spunto dalla Convenzione, in quanto linea guida o “legge modello”. (Europa Regioni.it)
 
Ulteriori informazioni: www.coe.int/cybercrime e dossier tematico

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Criminalità informatica: Conferenza Consiglio d’Europa

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL