Diritto amministrativo – Silenzio-rifiuto della P.A.

Consiglio di Stato, Sez. IV – sentenze 1 ottobre 2007, 11 ottobre 2007 e 10 ottobre 2007


Lexitalia.it newsletter del 22 ottobre 2007.

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV – sentenza 11 ottobre 2007* (l’adozione di atti da parte della P.A. nelle more del giudizio avverso il silenzio-rifiuto non determina sempre l’improcedibilità del ricorso per sopravvenuta carenza d’interesse).

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV – sentenza 10 ottobre 2007* (esclude che con la previsione del potere del g.a. di conoscere anche della “fondatezza dell’istanza” abbia comportato una nuova ipotesi di giurisdizione di merito ed individua i – limitati – casi in cui detto potere può essere esercitato; in particolare verifica se detto potere possa essere esercitato nei casi in cui comunque la P.A. si sia pronunciata, nelle more del giudizio, sull’istanza); v. anche TAR LAZIO – ROMA, SEZ. II TER – sentenza 11 ottobre 2007* (sui casi in cui il G.A. ha il potere di conoscere della fondatezza dell’istanza e sulla sussistenza o meno dell’obbligo di provvedere della P.A. in merito ad una istanza non corrispondente ad un procedimento amministrativo tipizzato) e in prec. G. VIRGA, La giurisdizione di merito e la nuova disciplina del silenzio della P.A.

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV – sentenza 1° ottobre 2007* (sull’ammissibilità o meno di un ricorso avverso il silenzio della P.A. nel caso di istanza tendente ad ottenere l’annullamento in via di autotutela di una concessione edilizia ormai inoppugnabile).

printfriendly pdf button - Diritto amministrativo - Silenzio-rifiuto della P.A.
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Diritto amministrativo - Silenzio-rifiuto della P.A.

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO