Diritto d’autore, SIAE: sul portale nuova funzione “Non identificato DRM audio”

SIAE porta a conoscenza di tutti gli associati, che è stata realizzata una nuova funzione, disponibile attraverso il Portale SIAE con la quale si potrà accedere alla consultazione di un elenco di utilizzazioni discografiche non ancora identificate c.d. “Non Identificato DRM audio”.

Tale nuova funzione consentirà a ciascun associato di poter effettuare un confronto “on-line” dei dati delle utilizzazioni discografiche con il proprio repertorio. Inoltre sempre “on-line” l’associato avrà la possibilità di notificare delle proposte di abbinamento tra i dati delle utilizzazioni e i brani musicali presenti nel proprio repertorio, che verranno in via automatica sottoposte alla verifica ed all’eventuale validazione da parte degli Uffici SIAE preposti. La funzione prevede, in questa fase di prima applicazione, la messa a disposizione degli associati delle utilizzazioni discografiche non ancora identificate relative ai periodi di ripartizione semestrale cha vanno dal 1° semestre 2000 al 2° semestre 2006. Tali utilizzazioni rappresentano in via residuale l’1,89% del montante DRM posto in ripartizione nel corso dei semestri in questione. I dati sopra indicati saranno a disposizione degli associati a partire dall’8 novembre 2010 al 15 marzo 2011. Dal 16 marzo 2011 sarà possibile per gli Uffici SIAE esaminare le proposte di abbinamento pervenute per la loro eventuale validazione. In fase di avvio della procedura “on-line” l’associato dovrà approvare per accettazione il protocollo operativo descritto sul Portale.  Per ulteriori specifiche informazioni sulle modalità di accesso al servizio si rinvia al “Portale Associati ”. (fonte SIAE)
printfriendly pdf button - Diritto d'autore, SIAE: sul portale nuova funzione "Non identificato DRM audio"