Dopo l’Ansa sciopera anche Radio24

Rifiutato l’adeguamento simbolico della busta paga, i redattori sciopereranno dal 31 maggio al 2 giugno, in concomitanza col festival dell’economia di Trento


Scioperano anche i redattori di Radio24, dopo l’annunciato sciopero dei giornalisti dell’Ansa (29 maggio-1 giugno). Le motivazioni addotte dal CdR si riferiscono ad un mancato adeguamento del compenso in busta paga (simbolico, secondo quanto si evince dal comunicato del CdR), richiesto in seguito alla sempre maggiore importanza ricoperta dai redattori all’interno del gruppo editoriale ed al crescente gap che li pone in subordine rispetto ai propri colleghi. Come consuetudine, riportiamo di seguito il testo del comunicato.
I redattori dell’emittente chiamati ad un crescente impegno all’interno del gruppo percepiscono stipendi decisamente più bassi rispetto agli altri colleghi. Avevano chiesto, simbolicamente, un adeguamento solo relativo ad una delle voci presenti in busta paga, la più bassa, il forfait multimediale. Pertanto, altrettanto simbolicamente, si asterranno dal lavoro in coincidenza con il festival dell’economia di Trento, la relazione annuale del governatore di Bankitalia e il convegno dei giovani imprenditori a Santa Margherita Ligure”. (L.B. per NL)

printfriendly pdf button - Dopo l’Ansa sciopera anche Radio24
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Dopo l’Ansa sciopera anche Radio24

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO