DTT, dividendo interno: prime ammissioni del governo Monti sulla possibilità di trasformare il beauty contest in asta

Il governo forse rivedrà la procedura per l’assegnazione delle frequenze Tv liberate con il passaggio al digitale terrestre e per le quali è in corso una gara con il metodo del beauty contest.

Lo ha detto il sottosegretario all’Economia Gianfranco Polillo intervenendo ad una trasmissione televisiva. "Forse", ha risposto Polillo al giornalista di Sky Tg24 che gli chiedeva se l’esecutivo metterà mano alla gara per le frequenze Tv. Nei giorni scorsi l’emittente Sky, che fa capo al gruppo del mangnate australiano Rupert Murdoch, ha annunciato il suo ritiro dal beauty contest lamentando che la procedura di assegnazione favorisce Rai e Mediaset. Alla gara partecipa anche Telecom Italia Media per La7.  L’Unione europea ha accettato il beauty contest perché il governo italiano ha detto che avrebbe assicurato l’aumento della concorrenza nel settore offrendo la possibilità di entrare nel mercato del digitale in chiaro anche a Sky. La Ue ha vietato a Sky di trasmettere le trasmissioni criptate in digitale. (Reuters)
 
printfriendly pdf button - DTT, dividendo interno: prime ammissioni del governo Monti sulla possibilità di trasformare il beauty contest in asta