DTT, giovedì si riunisce il CNID per la definizione del nuovo calendario migratorio. Ma sulla riunione c’è la nube scura del D.L. 34/2011

Il Comitato Nazionale Italia Digitale (CNID) si riunirà nuovamente giovedì 14 aprile alle ore 10.30 a Roma. Ovviamente all’ordine del giorno ci sarà la nuova calendarizzazione degli switch-off conclusivi per la migrazione al digitale nelle aree tecniche non ancora all digital.
E’ comunque certo che sullo sviluppo della riunione peserà non poco l’intervenuta entrata in vigore del D.L. 34/2011 che, tra le altre cose, prevede la contestatissima stesura di una graduatoria degli operatori di rete locali (ex concessionari tv) per individuare gli aventi titolo all’assegnazione dei diritti d’uso (definitivi?) successivamente all’asta per il digital dividend esterno (canali 61/69 UHF), per la quale gli operatori tlc premono. Nella precedente riunione del 1° marzo il ministro allo Sviluppo Economico Paolo Romani aveva presentato la proposta di nuovo calendario nazionale per il completamento del passaggio alla televisione digitale. La proposta prevedeva un anticipo di sei mesi rispetto alla data ultima di fine 2012, ed era così articolata: II° semestre 2011 – Liguria, Toscana. Umbria, Marche, Abruzzo, Molise; I° semestre 2012 – Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia. Tenendo conto del dibattito svoltosi durante i lavori del CNID ed, in particolare, rispondendo alle esigenze poste dalle associazioni delle Tv locali e di alcune Regioni, Romani aveva quindi predisposto una serie di approfondimenti tecnici da svolgersi in breve tempo, per riconvocare il CNID e concordare definitivamente la proposta di Calendario. (A.M. per NL)
printfriendly pdf button - DTT, giovedì si riunisce il CNID per la definizione del nuovo calendario migratorio. Ma sulla riunione c'è la nube scura del D.L. 34/2011