DTT. Il Conna (ri)lancia l’allarme. Occhio che con questo andazzo le piccole emittenti ci lasceranno le penne

Nuova ferma presa di posizione dell’associazione di emittenti locali contro la modalità di gestione dello switch-off


Scrive il CONNA in un comunicato lanciato poco fa: “Nell’attuale turbinare di convegni sul digitale è bene il mondo dell’informazione sia messo in guardia dalla disinvoltura con cui alcuni considerano positivo – con tanto di comunicati trionfalistici – l’avvicendamento forsennato del “digitale terrestre”.
Continua il sindacato: “Essi, in previsione di realizzare grandissimi affari con la vendita delle frequenze analogiche che rimarrebbero libere giungono a truccare grossolanamente i dati affermando che nel nostro paese ci sarebbero un numero spropositato di ricevitori e decodificatori che nella realtà non esistono“.
Prosegue l’associazione per voce del direttivo: “Non dicono mai una parola su cosa pensano i cittadini della Sardegna letteralmente infuriati da un intempestivo avvicendamento tecnologico. Oggi, finalmente, anche il Codacons e il Movimento per la difesa del cittadino hanno preso posizione contro gli affaristi del digitale e insieme ad altri non lasciano più sola la nostra associazione inascoltata con il suo giornale Nuove Antenne (www.nuoveantenne.it) che nel suo ultimo numero distribuito a deputati e senatori è uscito con il titolo “Il digitale brutale”.

printfriendly pdf button - DTT. Il Conna (ri)lancia l'allarme. Occhio che con questo andazzo le piccole emittenti ci lasceranno le penne
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - DTT. Il Conna (ri)lancia l'allarme. Occhio che con questo andazzo le piccole emittenti ci lasceranno le penne

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL