DTT, offerte non soddisfacenti per la collocazione della partecipazione di TiMedia in Persidera

Le offerte ricevute per la vendita della quota di partecipazione di Telecom Italia Media (gruppo Telecom Italia) nella società Persidera (network provider frutto dell’unificazione dei multiplexer di TiMedia e di Rete A/L’Espresso) sono state considerate "non soddisfacenti", sicché l’alienazione non e’ per ora realizzabile.

E’ quanto indica il comunicato del cda di Telecom Italia Media che si e’ riunito per esaminare gli sviluppi del processo di partecipazione della controllata Persidera: "I risultati del processo stesso ad oggi ottenuti non sono in linea con le attese – si legge in una nota – e pertanto non sono prevedibili in questa fase operazioni di cessione della partecipazione detenuta". Persidera sta invece concludendo il processo di integrazione operativa di Rete A "che portera’ effetti positivi in termini di efficienza". Come detto, Persidera, ex Telecom Italia Media Broadcasting, e’ la societa’ nata lo scorso anno dall’integrazione tra i tre multiplex per la trasmissione del segnale tv detenuti da TiMedia e i due del gruppo L’Espresso attraverso Rete A. (M.L. per NL)
printfriendly pdf button - DTT, offerte non soddisfacenti per la collocazione della partecipazione di TiMedia in Persidera