DTT: partono in Sardegna pimi servizi interattivi

Lunedì a Cagliari varo ufficiale Consorzio Sardegna Digitale


(ANSA)
L’avvento del digitale terrestre é ormai una realtà. In Sardegna, che insieme alla Valle d’Aosta è la regione in cui si sperimentano le nuove tecnologie interattive, il Consorzio Sardegna Digitale è ormai una realtà. Lunedì 4 dicembre verrà presentato ufficialmente alla stampa ed alle istituzioni. “Il sistema televisivo sardo è pronto trasmettere in digitale”, afferma il Direttore del Consorzio, Emilio Balletto. “Si sta volgendo ormai verso la transizione dall’analogico al digitale. Nel marzo 2008”, aggiunge, “é previsto lo switch off ma già da subito è partita la sperimentazione di servizi interattivi di pubblica utilità su piattaforma digitale terrestre”. Il Consorzio Sardegna Digitale, che si è costituito lo scorso 26 gennaio 2006, vede la partecipazione di tutti i principali broadcaster nazionali e locali con l’obiettivo di realizzare servizi interattivi di pubblica utilità sulla televisione digitale terrestre. All’interno del progetto innovativo trova spazio anche la collaborazione con l’Ansa che fornirà una serie di servizi di informazione (notizie e foto anche suddivisi per canali tematici) direttamente dal Notiziario regionale. In sostanza, dopo alcuni rinvii viene attuato il protocollo d’intesa per la definitiva transizione alla TV digitale terrestre (switch off) nel territorio della Sardegna, siglato nel giugno 2006 dal Ministro delle Telecomunicazioni, Paolo Gentiloni, il Presidente delle Regione Sardegna, Renato Soru ed il Presidente di DGTVi, Piero De Chiara. (ANSA).

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - DTT: partono in Sardegna pimi servizi interattivi

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL